“Signori, accendete i motori!”. È la frase che da tradizione dà il via alla corsa di Daytona, “The Great American Race”, la gara automobilistica più famosa degli Stati Uniti. Solo che a pronunciarla, per la prima volta nella storia, è stato il Presidente in persona.

TRUMP NELLA STORIA

Donald Trump si è infatti ritagliato un ruolo da protagonista durante l’ultimo evento al Daytona International Speedway, valevole per il calendario NASCAR, tenutosi il 16 febbraio. Il Presidente USA è atterrato sul circuito della Florida accompagnato dalla First Lady Melania, ha accesso gli animi degli oltre 100mila spettatori presenti con un discorso pieno di rimandi patriottici e all’importanza di Daytona nella storia dell’automobilismo, ed è poi sceso in pista. Sì, perché per la prima volta nella storia, un Presidente degli Stati Uniti ha inaugurato la gara di Daytona. Nello specifico, Donald Trump l’ha fatto a bordo della sua limousine, la cosiddetta “The Beast”.

“THE BEAST”

La “Bestia” è un modello di Cadillac CT6 opportunamente modificato per includere 7 posti, con tutte le dotazioni di sicurezza e comfort immaginabili per ospitare il Capo di Stato americano. Nulla è lasciato al caso: basti pensare che, oltre ai vetri antiproiettile, il motore, il cambio e le ruote sono modificati in modo tale da poter sfuggire a situazioni di estremo pericolo o addirittura di tentata manomissione del mezzo.

Cadillac Escalade, debutta il primo cruscotto P-OLED