Dopo il progetto #FermatiMaFormati ideato dal gruppo Guida e Vai per permettere alle autoscuole di tenere lezioni online di scuola guida, anche l’Automobile Club Roma inizia a sperimentale la didattica a distanza. Il programma, in collaborazione con l’Istituto Francesca Morvillo di Roma, è rivolto agli alunni di due classi della scuola secondaria di primo grado e riguarda corsi di educazione stradale utilizzando la piattaforma didattica utilizzata dall’Istituto per le attività a distanza.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il nostro listino

Come si svolgono le lezioni

Il materiale didattico utilizzato è quello dei corsi ACI, selezionato in base all’età dei ragazzi: si va dalla segnaletica stradale, il corretto uso della bicicletta e l’attraversamento pedonali per i più piccoli, fino alle regole base per i ciclomotori per gli adolescenti, quindi come usare il casco, i limiti di velocità, l’uso di alcol.

I provvedimenti di sospensione delle attività didattiche nelle scuole a causa della epidemia da Coronavirus – ha dichiarato Giuseppina Fusco, Presidente di AC Roma – hanno reso necessario interrompere le manifestazioni e i corsi di educazione stradale, svolti a favore degli alunni presso gli Istituti scolastici e che, con oltre diecimila ragazzi formati nell’ultimo triennio, costituiscono un punto di forza dell’AC Roma. Tuttavia, anche alla luce del protrarsi della situazione di emergenza e dell’incertezza sui tempi per il ritorno alla normalità, abbiamo voluto sperimentare modalità a distanza per proseguire nella formazione, contribuendo alla promozione della sicurezza stradale e, nel contempo, creando una occasione di intrattenimento in questa difficile fase di isolamento domestico”.

Le lezioni si svolgono in videoconferenza. I ragazzi hanno a disposizione anche slides, animazioni e hanno la possibilità di interagire direttamente con i formatori.

Coronavirus Fase 2, lunedì FCA riapre parzialmente gli impianti