Cupra Leon TCR, la nuova generazione debutta al Mugello

Cupra Leon TCR, la nuova generazione debutta al Mugello

Pronta ad accendere i motori la nuova generazione della Cupra Leon Competiciòn destinata al TCR Italy. Si parte il prossimo week end al Mugello

di Lorenzo Lucidi

13 luglio 2020

Per il mondo dell’auto è tempo di riaccendere i motori, anche per quanto riguarda le competizioni. Cupra riparte e lo fa con una importante novità, la nuova generazione della Leon Competicion, la versione per il TCR della hatchback sportiva spagnola. Il debutto del nuovo modello avverrà in Italia, in occasione del primo round del TCR Italy, uno dei campionati più popolati e competitivi tra quelli della serie Touring Car. E in cui gli spagnoli, prima come Seat e poi come Cupra, hanno sempre puntato moltissimo.

Cupra Ateca restyling: prestazioni di sempre, Adas e connettività evoluti

Obiettivo vittoria

Presentata a febbraio 2020, la nuova generazione della Leon Competiciòn era rimasta in congelatore per via della pandemia. Ora può finalmente scendere in pista, e farlo con il migliore dei team. I due esemplari di Cupra verranno infatti affidati al due volte campione italiano, non ché campione in carica, Salvatore Tavano, che sarà affiancato dal compagno Simone Pellegrinelli. L’obiettivo, sin da subito, è quello di lottare subito per le posizioni che contano mostrando il massimo della competitività.

Cupra Leon Competicioòn TCR FOTO

Cupra Leon Competicioòn TCR FOTO

Pronta al debutto la nuova generazione di Cupra Leon destinata al campionato Touring. Debutto il prossimo week end al Mugello

Guarda la gallery

La nuova generazione di Leon è dotata come da regolamento di un motore 4 cilindri turbo da 2 litri. Il propulsore eroga 340 cavalli a 6.800 giri/min e 410 Nm di coppia massima, permettendo alla Cupra di coprire l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e raggiungere una velocità massima di 260 orari. Grande il lavoro su telaio e sospensioni per consentire alla Leon di essere competitiva in ogni condizione di gara, garantendo il massimo della personalizzazione nelle regolazioni ai team che la adotteranno. Migliorato il peso e la sua distribuzione, e anche l’aerodinamica.

Seat riparte con Leon: la forza della quarta generazione insieme a Cupra Formentor

Si parte al Mugello

La nuova Cupra, ordinabile dal novembre 2019 in prebooking, farà il suo debutto ufficiale al Mugello il prossimo fine settimana, a porte chiuse. Il circuito toscano ospiterà il primo week end della categoria dal 17 al 19 luglio, segnando l’inizio di una stagione forzatamente accorciata a causa della pandemia. Il campionato 2020 al momento prevede comunque 6 week end in altrettanti autodromo italiani. Si chiude a novembre a Imola per l’ultima tappa stagionale.

Seat Leon 1.5 eTSI FR, la prova: FOTO

Seat Leon 1.5 eTSI FR, la prova: FOTO

La quarta generazione della spagnola è più spaziosa, tecnologica, virtuosa (consumi quasi da Diesel per la mild hybrid) e offre piacere di guida.

Guarda la gallery

Grande l’entusiasmo nel team e nella filiale italiana della Casa. A partire dal numero uno di Cupra Italia, Pierantonio Vianello. “Dal suo lancio due anni fa, il marchio Cupra ha dimostrato che la competizione è nel DNA – ha spiegato Vianello - e ha da sempre svolto un ruolo pioneristico nel settore del motorsport; le nuove Cupra Leon Competición sono state appositamente sviluppate per poter soddisfare i requisiti e regolamenti del campionato TCR Italy e il legame con la squadra e Salvatore, che hanno dominato gli ultimi campionati, ci riempie di orgoglio e ottimismo. Di certo ci sarà tanto da fare, lavorando come sempre a testa bassa”.

Impazienti di scendere in pista i piloti. In attesa di accendere i motori è Salvatore Tavano, campione in carica della serie, a raccontare per la prima volta la nuova Leon, testata in alcune sessioni di test lo scorso inverno: La vettura nuova è totalmente diversa rispetto alla precedente, sicuramente più professionale e con molte più opzioni di settaggio. Il potenziale è decisamente più alto, ma la pausa forzata del Coronavirus ha anche fatto sì che le vetture siano arrivate giuste per l’inizio del campionato, e quindi bisognerà fare la gara anche contro l’orologio per acquisire la dovuta esperienza e avere il tempo di sviluppare i nuovi set up”.

Seat Leon, la prova del mild hybrid convince

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi