Range Rover Velar 2021 allarga gli orizzonti. L'esclusivo SUV inglese per il suo aggiornamento porta in dote una ampia gamma elettrificata, che culmina con la versione plug-in hybrid e un sistema di infotainment decisamente rinfrescato.

E un comfort acustico ancora migliore grazie all'Active Road Noise Cancellation, che fa calare fino a 4db la rumorosità in abitacolo emettendo un suono in controfase in contrasto coi rumori stradali. Il climatizzatore è in grado di filtrare il particolato PM2.5.

Velar alla spina da 404 cavalli

Il fiore all’occhiello, verde, è Velar P400e Plug-in Hybrid, powertrain già noto ad altri modelli del Gruppo JLR. Un sistema in grado di erogare 404 cavalli e 640 Nm di coppia grazie alla sinergia tra il 4 cilindri 2 litri turbo benzina da 300 cavalli e il propulsore elettrico da 143 cv, alimentato dalla batteria da 17,1 kWh. 

La trazione resta integrale e il cambio è sempre automatico, ma con la leva al posto della rotella. Tale pacchetto garantisce emissioni di 49 g/km di CO2 e un consumo (con le batterie cariche) di 2,2 litri/100 km. L’autonomia solo elettrica dichiarata è di 53 km, notevole per una vettura di stazza importante.

Anche le prestazioni sono degne di nota: accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi.

Le versioni non alla spina solo le mild hybrid con sistema a 48 Volt. Ovvero le 3 litri 6 cilindri benzina P340 (340 cavalli e 480 Nm) e P400 (400 cavalli e 550 Nm) e Diesel D300 (300 cv e 650 Nm) e la due litri quattro cilindri da 204 cavalli. 

Il sistema multimediale è disponibile nelle due versioni Pivi e Pivi Pro, con doppia connessione bluetooth, aggiornamenti over-the-air, integrazione di Spotify e una maggiore velocità di elaborazione per ogni funzione.

Range Rover Velar 2021