Non solo ibrido plug-in tra le novità del restyling di Jaguar F-Pace. Un occhio attento alla sportività, alle prestazioni, ed ecco il rinnovarsi di Jaguar F-Pace SVR, che appartiene al ristretto novero di suv del segmento D con numeri da supersportiva.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Cambia volto, il restyling interviene sui fari – premium led di serie, a richiesta i Pixel led – e sul design con risvolti in chiave aerodinamica vantaggiosi per la riduzione della portanza, valore dichiarato in diminuzione del 35%. Sfumature per chi guiderà F-Pace SVR 2021. Prima andrà ordinato, in Italia i prezzi partono da 108.850 euro.

Motore V8, quanta coppia!

Nel garage va un progetto migliorato nell’erogazione della coppia, grazie alla revisione del cambio automatico 8 marce e all’incremento del valore assoluto, 700 Nm rappresentano una crescita di 20 Nm rispetto al suv lanciato nel 2018, con motore V8 5 litri sovralimentato con volumetrico e 550 cavalli di potenza, soglia confermata. Aspetto marginale, ma pur sempre presente, il dato di consumi inferiori, dichiarati a 12,1 lt/100 km da Jaguar, con emissioni di Co2 a 275 g/km (6 g/km meno che in passato).

L’affinamento della trasmissione e della gestione elettronica, con il debutto del Dynamic Launch, porta Jaguar F-Pace SVR 2021 a scattare in 4 secondi netti sullo zero-cento, producendo un miglioramento di “ben” 3 decimi. Tanti quando il valore assoluto è così rilevante. Più scattante e più veloce, la punta massima è adesso di 286 km/h (+3 km/h).

Lister Stealth, il super-suv da 312 km/orari

Infotainment tra i migliori per connettività

Al volante, la percezione di un progetto migliore si avrà però da altri aspetti. L’infotainment di ultima generazione, Jaguar Pivi Pro, è del tipo sempre connesso, con due SIM, aggiornamento del software del veicolo over-the-air, schermo touch in vetro da 11,4 pollici ad alta definizione. A suo modo è un punto importante per il cliente dei suv sportivi.

Assetto, freni ed elettronica: cambia tanto

Strettamente legate alla tecnica più sottile sono, invece, gli interventi di revisione della taratura del servosterzo, con differenze più marcate tra le modalità di guida Comfort e Dynamic. Modifiche estese allo smorzamento delle asperità alle basse andature, un lavoro condotto sul controllo elettronico degli ammortizzatori.

Per passare, poi, al feeling con la frenata, migliorato attraverso un servofreno integrato che produce una risposta del pedale più pronta e dalla corsa ridotta. Accorgimenti tecnici “sottopelle” sono nelle nuove boccole installate tra telaio e sospensioni, il raffreddamento migliore ottenuto sulle pastiglie freno, logiche di funzionamento riviste del differenziale posteriore a controllo elettronico.

Sfoglia il listino Jaguar: tutti i modelli sul mercato

Tanto basta per immaginare un comportamento sostanzialmente diverso dall’aggiornamento del suv inglese, che poggia su cerchi da 22 pollici forgiati e, a bordo, offre sedili sportivi con inserti in Alcantara. A richiesta, sedute in pelle semi-anilina, mentre la garanzia di un’aria sempre pulita è data dal filtro PM2,5 del climatizzatore, completo di ionizzatore.