Sono state 727.358 le Audi vendute in Cina nel 2020. Mai così tante da quando la joint venture FAW-Volkswagen si è radicata, ormai più di 30 anni fa, nel paese. Da questo risultato si parte per annunciare una variazione della partnership e, soprattutto, la produzione di auto elettriche su architettura PPE nello stabilimento di Changchun.

FAW-Audi Sales sarà l'entità responsabile della vendita delle Audi prodotte in Cina e per il mercato cinese da parte di FAW-Volkswagen, nonché della produzione Audi importata dall’estero. Un’entità FAW-Audi nella quale Audi e Volkswagen China posseggono il 60% delle quote azionarie.

Audi PPE, elettrica sviluppata con Porsche

Sarà a partire dal 2024 che lo stabilimento di Changchun produrrà i primi modelli Audi su architettura PPE. In Europa scopriremo ben prima il primo progetto d'esordio, atteso nel 2022. PPE è l’acronimo di Premium Platform Electric, base modulare sviluppata in collaborazione con Porsche e destinata ai modelli di segmento superiore di Audi.

Si partirà con una grande berlina, indicata dai rumours in un’interpretazione elettrica (in foto) di quel che è Audi A5 Sportback. È uno dei modelli attesi nel corso del 2022, quando Porsche, invece, presenterà il suv di segmento D, il "Macan elettrico" per semplificare, sul medesimo schema tecnico.

Quella tra FAW e Audi è solo una delle collaborazioni strutturate in Cina dalla casa di Ingolstadt, con la quale si arriverà nel corso del 2021 a produrre 21 modelli direttamente sul suolo cinese. Dal 2022, invece, andrà a regime la produzione da parte di SAIC-Volkswagen.

Posizione premium rafforzata

“Con la nuova entità Audi-FAW a Changchun espandiamo ulteriormente la nostra presenza sul mercato cinese e rafforziamo la nostra posizione quale costruttore di veicoli elettrici premium attraverso la produzione locale”, ha commentato il presidente del CdA Audi, Markus Duesmann, responsabile degli affari del marchio in Cina.

Sfoglia il listino Audi: tutti i modelli sul mercato

“Nel fare ciò, stiamo proseguendo la storia di successo Audi e aiutando attivamente a dare forma alla trasformazione dell’industria automobilistica cinese, mentre procede verso la mobilità sostenibile”.