Quello del venditore è un talento, non un comune mestiere. Sono necessari un piano, una visione e una buona dose di sfrontatezza che non tutti possiedono. Per esempio, se doveste vendere delle angurie, pensereste mai di farlo con una Ferrari? No. Invece qualcuno l’ha fatto. Quando l’obiettivo è chiaro, il budget non conta.

Ferrari 488 GTB fatta in casa

Ovviamente non parliamo di un modello uscito dalla linea di produzione di Maranello, ma a stuzzicare la fantasia basta la copia – anche un po’ approssimativa – di una Ferrari 488 GTB per lasciare di stucco la clientela. Sul canale YouTube NHET TV, l’incredibile genialata di un ragazzo vietnamita, che ha costruito in casa la sua versione della supercar posizionando sul posteriore un motorino proveniente da una pompa dell’acqua, in grado di spingere la Rossa fino ai 50-60 km/h.

Clienti come mosche

Non sarà il V8 Biturbo da 3,9 litri, ma con 1.000 dollari di cassa era difficile fare di meglio. Poco importa, perché quando passa per le strade del paese, tutti escono per guardare il Cavallino Rampante. Poi la Ferrari si ferma, quello che copriva il motore si trasforma in un cartello col prezzario e dal cofano anteriore sbuca la merce: si vendono angurie.

Affari a gonfie vele

Non è tutto fumo, quello che vende il protagonista: il telaio della 488 GTB è in acciaio, mentre le parti della scocca sono in fibra di vetro, tenute assime da colla. Così, nel video, la trama è semplice: all’inizio gli affari andavano male, nessuno voleva le angurie in vendita. Dopo l’arrivo in Ferrari, invece, la folla si accalca e si sovrasta per comprare uno dei frutti della terra. Quando si dice che una buona vendita è… frutto dell’immaginazione.

Ferrari 488 Pista per Charles Leclerc, estrema in nero e biancorosso