Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Seat Ibiza restyling 2021, più connessa e senza i Diesel

Seat Ibiza restyling 2021, più connessa e senza i Diesel

Aggiornamento di stile e dotazioni per la quinta generazione del pilastro della gamma di Martorell. Migliora il livello di connettività e i motori a gasolio dicono addio

di Michele Salvatore

15 aprile

Per la Seat Ibiza, parlano i numeri. Sei milioni di auto vendute nei 37 anni di attività, statistiche che l’hanno fatta diventare il modello di riferimento della gamma della Casa spagnola che, per continuare a recitare il ruolo di protagonista, passa sotto un aggiornamento importate di stile e gamma.

La quinta generazione, presentata nel 2017, si rinnova attraverso l’introduzione di contenuti stilistici più moderni, ma soprattutto attraverso l’adozione di sistemi digitali più avanzati e importanti cambiamenti sotto al cofano.

Seat Ibiza restyling

Seat Ibiza restyling

Il modello più importate della gamma della Casa spagnola si rinnova e cambia nel look, ma non solo. Importanti novità sotto al cofano, con l'abbandono dei motori Diesel

Guarda la gallery

Sguardo a LED più aggressivo

La linea caratterizzata da proporzioni sportive e sbalzi ridotti non cambia, ma la differenza si vede… al primo sguardo. Il restyling, infatti, introduce i nuovi fari - di serie - Eco LED con la possibilità di un upgrade con i Full LED, offrendo così una migliore visibilità a fronte di un minor consumo di energia. Arrivano i nuovi cerchi da 17” e 18”, e le colorazioni "Blu zaffiro" e "Blu asfalto".

Seat Ibiza, la versione per neopatentati

Gli allestimenti restano quelli già noti in gamma, Reference, Style, Xcellence ed FR. E come ultimo dettaglio, la segmento B di Martorell si allinea al corso stilistico delle ultime uscite in casa Seat, con l'aggiunta del nome scritto in corsivo sul portellone del bagagliaio.

La rivoluzione è nell’abitacolo

Le novità maggiori, come detto, sono tutte nell’abitacolo. Il protagonista è il sistema di infotelematica che sfrutta, come interfaccia, il display più grande del 20% rispetto alla generazione precedente e arriva a 8,25” nella versione di serie, mentre a richiesta c’è quello da 9,2”.

La connettività di bordo è garantita dal sistema Seat Connect che integra un'app per il controllo da remoto di determinati parametri dell’auto ed è compatibile con Android Auto e Apple Car Play senza la necessità del cavo. L’ecosistema è anche gestibile tramite i comandi vocali, pronunciando le parole “Hola hola”, in modo da attivare radio, navigatore, telefono o altro, senza staccare le mani dal volante. Non potevano mancare gli ADAS, presenti sul modello al secondo livello di guida assistita.

Motori, non ci sono più i Diesel

Sotto al cofano, addio ai propulsori a gasolio. A spingere la Seat Ibiza c’è il 1.0 in tre step di potenza da 80 cv (aspirato), 95 e 110 cv (entrambi turbo), oppure il più potente 1.5 da 150 cv, abbinato al DSG a 7 rapporti, in alternativa al 6 marce manuale, opzione disponibile anche per il 1.0 da 110 cavalli. Per tutti gli altri, c’è il meccanico a 5 marce.

La versione a metano è sfrutta il 1.0 TGI da 90 cv, abbinato a una trasmissione manuale a 6 rapporti.

Seat Ibiza e Arona, le versioni restyling viste dal vivo

Seat Ibiza e Arona, le versioni restyling viste dal vivo

Assieme a Pierantonio Vianello, Brand Director di SEAT, scopriamo i dettagli delle versioni aggiornate dell'Ibiza e dell'Arona. Guardate qui l'intervista del direttore di Auto, Andrea Brambilla

Guarda il video

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi