Car of the YearOrganizzatore del premio
Car of the Year 2021

SSC Tuatara Striker, aerodinamica estrema

SSC Tuatara Striker, aerodinamica estrema

La variante da 100 unità della hypercar americana sfrutterà una downforce mostruosa (499 kg a 257 km/h) e i 1.750 cv del suo V8 biturbo. Arriverà assieme all'Aggressor, ancora più potente

di Redazione

28 maggio

La gamma Tuatara di SSC, salita alla ribalta delle cronache per le sue prestazioni in velocità e per porsi cone una sorta di anti-Bugatti, si arricchisce di due nuove varianti, Striker e Aggressor.

SSC Tuatara Striker, nuova versione della hypercar americana

SSC Tuatara Striker, nuova versione della hypercar americana

La variante triplica il carico aerodinamico (499 kg a 257 km/h) e sfrutta la downforce per valorizzare i 1.750 cv del suo V8 biturbo. Sarà un'edizione limitata a 100 unità. Arriverà assieme alla ancora più estrema Aggressor

Guarda la gallery

STRIKER, COME I JET DA COMBATTIMENTO

Tuatara Striker prende ispirazione dagli aerei da combattimento, rispetto alla Tuatara standard triplica il carico aerodinamico: siamo a 499 kg a 257 km/h. Una downforce mostruosa, ottenuta grazie a un nuovo pacchetto aerodinamico che include anche un'alettone posteriore attivo e un'ala fissa con stabilizzatori verticali. Il 55% del carico aerodinamico è distribuito sull'asse posteriore per garantire maggiore stabilità. L'hypercar americana sfoggia inoltre uno splitter anteriore enorme, ampie minigonne laterali e un diffusore in bella vista. Per quanto riguarda gli interni, SSC non si è sbilanciata, confermando soltanto la presenza della pelle Alcantara e, come optional, un cruscotto in fibra di carbonio.

La motorizzazione vede sempre protagonista il V8 biturbo da quasi 6 litri che produce 1.750 cavalli con cambio manuale robotizzato a sette velocità. Striker, realizzato in edizione limitata a 100 unità, è pensato sia per la strada che per la pista.

AGGRESSOR, ANCORA PIÙ ESTREMA

Non Aggressor, la versione ancora più estrema e dedicata esclusivamente a un uso sportivo. Si basa sulla Striker ma offre accessori, optional e prestazioni maggiori della Tuatara standard. Lo si intuisce già dall'abitacolo, dove si trovano sedili da corsa e le classiche cinture di sicurezza a 5 punti da competizione.

Cerchi un'auto nuova? Consulta il listino completo di Auto

La differenza maggiore è che la potenza del V8, con l'Aggressor, sale vertiginosamente a 2.200 cavalli, anche se SSC non ha ancora fornito ulteriori dettagli. L'edizione è ancora più limitata a soli 10 esemplari totali.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi