Mercedes AMG Project ONE, la F1 stradale che si fa attendere... Ancora

Mercedes AMG Project ONE, la F1 stradale che si fa attendere... Ancora

Sono passati quasi quattro anni dalla presentazione, ma l'hypercar dal cuore da F1 della Stella non si è ancora vista in strada nella sua versione definitiva: ecco perché

di Redazione

4 giugno

Salone di Francoforte, settembre 2017. La Mercedes stupisce quando alza il velo sulla AMG Project One, l’hypercar nata con l’ambizione di vestire in declinazione stradale la power unit Campionessa del Mondo di F1 del 2016 con 19 GP vinti su 21. Un bolide da 1000 cavalli, prodotto  in serie limitata a soli 275 esemplari, tutti venduti a oltre 2.5 milioni di euro l’uno… Ma nessuno di questi ancora in strada.

Infatti, le prime consegne sarebbero dovute avvenire entro un anno e mezzo dal lancio, ma tra pochi mesi Mercedes potrà festeggiare un anniversario poco lusinghiero: i 4 anni dalla presentazione, avendo visto solo i prototipi in pista.

E i ritardi sono tutti dovuti alla pietra angolare del progetto.

Mercedes-AMG One, test in pista FOTO

Mercedes-AMG One, test in pista FOTO

L'hypercar che deriva dalla Mercedes W07, la monoposto campione del mondo di F1 nel 2016, è nelle ultime fasi di collaudo prima della commercializzazione definitiva. Ecco le foto della sessione di test

Guarda la gallery

I motivi del ritardo

Infatti, i tecnici di Affalterbach sono stati troppo ottimisti nello stimare il lavoro da fare per adattare la P.U. della W07 di Rosberg e Hamilton all’utilizzo stradale. I primi problemi che hanno causato i ritardi sono nati da una cosa non calcolata in F1, ma decisiva nel mondo reale: le emissioni. Nella versione da corsa, il regime di rotazione del 1.6 V6 varia da 6.000 e 15.000 giri per minuto (anche se nessuno va oltre i 13.000), valori che producono emissioni di gas nocivi fuori norma, oltre a rendere la vettura nervosa e inguidabile per persone “normali”. Ecco, solo far “ragionare” il propulsore tra i 1250 e 11.000 giri per minuto ha causato ben nove mesi di ritardo.

Poi hanno dovuto fare i conti con le norme anti-rumore, sebbene non canti come gli splendidi V12, il V6 di una F1 fa un discreto chiasso, troppo eccessivo per la vita fuori da circuito. Infine altri ritardi sono stati accumulati a causa dei problemi derivati dalla dissipazione del calore e infine è arrivata la pandemia a bloccare i test di sviluppo.

Ultimi test e affidabilità che ancora non c'è

In teoria, gli ultimi test al Nurburgring dovrebbero essere quelli della delibera definitva, prima delle consegne attese per la fine del 2021...

...Ammesso che la AMG-Project ONE abbia superato tutti gli altri "problemucci" di affidabilità, visto che dei prototipi uno si è rotto prima di arrivare in pista il mese scorso, l’altro si è misteriosamente ammutolito durante i collaudi come potete vedere nel video qui sotto.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi