Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Nuovo Codice della strada: limiti di velocità, multe e monopattini, ecco cosa cambia

Nuovo Codice della strada: limiti di velocità, multe e monopattini, ecco cosa cambia

Sarà operativo dal 10 novembre: bocciato l'aumento del limite di velocità a 150 km/h in autostrada

di Francesco Forni

8 novembre

Dopo un lungo travaglio il nuovo codice della strada è pronto. Sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 10 novembre, dopo l’approvazione del Senato, che seguirà all’ok già concesso dalla Camera e diventare legge nel giro di 24 ore.

Novità e bocciature, partiamo dalle seconde. Niente innalzamento del limite di velocità in autostrada a 150 km/h come proposto da uno degli emendamenti al Decreto Infrastrutture. Sarebbe dovuto diventare operativo dei tratti a tre corsie, dotate di Tutor (in questa modalità non operativo al momento su nessun tratto), asfalto drenante e di corsia di emergenza. 

Semaforo rosso anche per il divieto di fumo in auto, resta la proibizione se a bordo sono presenti donne incinta o minorenni.

Congelati gli importi dell’aumento delle multe a chi usa il telefono al volante: gli importi delle sanzioni vanno 165 a 661 euro (non da 442 a 1.667 euro, come proposto). Sempre 5 punti in meno sulla patente, non 10 come avanzato. Compresi anche “computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante”.

Buona notizia, raddoppia la multa per chi occupa senza diritto in parecheggio per disabili: sanzioni da 168 a 672 euro. E triplicano i punti decurtati dalla patente, da 2 a 6. Inoltre dal 1° gennaio i disabili potranno utilizzare le strisce blu gratis, se i posti riservati sono esauriti.

Il foglio rosa aumenta la sua durata, questo è un effetto delle pandemia: passando da 6 mesi a un anno. Previsto anche un rimborso spese per la patente, per chi lavora come conducente, fino al 50% dell’importo e all’età di 35 anni.

Non lasciate l'auto carica alla colonnina

Vietata la sosta a chi non ricarica nelle zone riservate alle colonnine. Dopo il completamento della ricarica si dovrà liberare lo spazio entro un’ora (tranne dalle 23 alle 6 e per tranne per colonnine con potenza superiore a 22 kW).

Novità anche per i parcheggi rosa: posti riservati per le donne in stato di interessante o per i genitori con un figlio fino a due anni.

Infine sui passaggi a livello arriverà la telecamera, che al pari dei photored immortalerà chi violerà il divieto di attraversamento, quando indicato.

Leggi ora: Nuova Toyota Aygo X contro Fiat Panda, dati (e gomme...) a confronto 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi