L'ultimo step della multispazio compatta di Torino è quello della completa maturazione, il quattro cilindri turbodiesel da 105 cavalli, e soprattutto 320 Nm di coppia a 1750 giri (il 1.3 MJT da 85cv ne ha 200) permette prestazioni di livello e soprattutto regala un cambio di passo notevole. Sempre elastico, in tutte le marce del cambio (finalmente) a 6 rapporti, capace di toccare i 181 km/h di velocità massima, di accelerare da 0 a 100 km/h in 11”3, ma soprattutto di consentire una percorrenza media (dichiarata) di 22,5 km/litro. Le emissioni di anidride carbonica, grazie allo Start&Stop di serie, sono di 117 g/km. Passa di grado la Fiat 500L, grazie all'adozione del 1.6 Multijet di seconda generazione – quello adottato anche dall'Alfa Romeo Giulietta – si candida a prima auto per giovani famiglie (e non solo) con notevoli doti da stradista.

Il comportamento stradale è di livello, si possono affrontare lunghi tragitti o anche tratti di misto, supportati dal propulsore e da una tenuta adeguata, con rollio contenuto e buoni margini di sicurezza. Il resto è noto, la 500L nell'abitacolo regala il suo meglio, con dimensioni esterne da utilitaria, ma spazi interni da comoda berlina. Il pegno da pagare sta proprio alla fine, il prezzo non è contenuto, a partire dagli Pop Star e Easy a di 20.450 euro, fino al Lounge da 22.450. Altra novità interessante, è la versione a metano, che arriverà a metà marzo, com eil 1.6 diesel. La 500L Natural Power, disponibile nell'allestimento Easy, senza il climatizzatore di serie, avrà un prezzo da 20.450 euro. Gli 80 cv del bicilindrico TwinAir di 0.9 litri permettono di toccare 170 km/h, ma soprattutto di viaggiare per 330 km con 14 euro per il pieno di gas naturale: altri 630 km si aggiungono all'autonomia utilizzando il serbatoio di benzina.

Francesco Forni