Sciacca - Agrigento Suona nuova musica in casa Kia, che con la Soul nuova generazione riesce a voltar pagina pressoché radicalmente, pur conservando l’impronta di originalità iniziale. A cominciare dalla sua collocazione commerciale: prima identificata come una monospazio compatta, adesso punta senza mezzi termini al crescente segmento crossover, dalla parte dei mezzi più stradali. Ma è indubbio che il modello abbia nelle corde una crescita di tutta sostanza: nuovo pianale (è quello più grande della Cee’d) che permette più abitabilità e migliori qualità stradali, stile simile al precedente ma al tempo stesso assai più curato, attraente e di carattere, grazie tra l’altro a dettagli azzeccati come passaruota allargati con archi in evidenza, mascherina “importante” e coda con vistosa ma riuscita cornice nera. Cresce parecchio anche dentro, la Soul, mostrando un abitacolo nettamente meglio rifinito – completo di plancia integralmente imbottita – assieme ad un design anche qui originale quanto basta, attento ai dettagli e da ultimo anche pratico. Appariscente ma comodo e funzionale (touch molto reattivo) il display del navigatore da ben 8 pollici. Ottime poltrone anteriori e divano posteriore, che lascia più che valida libertà di movimento per le gambe; il bagagliaio è invece solo discreto, crescendo marginalmente rispetto al modello precedente (da 340 a 354 litri). Il motore diesel è quello conosciuto, 1.6 CRDI da 128 cv con turbo a geometria variabile: la potenza è parecchia ma è distribuita con piacevole elasticità e progressione, tanto che lo scatto dichiarato da 0 a 100 km/h in 11”2 pare persino più lento nella realtà. Valida la ripresa, ben manovrabile il cambio a sei rapporti; c’è anche il nuovo automatico sempre sei marce, molto dolce e rapido ma che toglie ulteriore reattività in accelerazione. In curva la Soul mostra discreta agilità, ma è soprattutto stabile e precisa; confort di marcia buono ma si avvertono, in autostrada, alcuni fruscii ed un soffuso borbottio del motore. La nuova Soul sarà nelle concessionarie da aprile con prezzo base di 18.500 euro per la benzina e di 21.000 euro per la diesel in un unico allestimento, integrabile con tre pacchetti di personalizzazione; sconto promozione di lancio fissato in 2.500 euro.