Lisbona - Portogallo La nuova Cadillac CTS, già in vendita in Europa, si propone di sfidare BMW Serie 5 e Mercedes Classe E sul loro terreno, senza dimenticarsi della Audi A6 che è pur sempre una delle reginette di settore. Quello che è il modello della terza generazione non tradisce l’impostazione delle CTS precedenti. È comunque più bassa e più lunga, con un aspetto reso più aggressivo dalla nuova imponente calandra anteriore e dai fari rimpiccioliti e integrati da una fila di led che scende verso il basso. La ricerca del massimo alleggerimento ha portato a un calo di peso dichiarato di 128 kg con l’uso di alluminio e componenti di dimensioni ridotte. A bordo c’è spazio per quattro, con il tunnel centrale posteriore che rende difficile la vita di un quinto passeggero. La plancia ha un aspetto moderno, con la grande consolle centrale che integra l’ormai immancabile schermo centrale. Interessante, ma tuttavia in opzione sulle versioni meno equipaggiate, è la strumentazione digitale con quattro modalità di visualizzazione di contagiri, tachimetro e altre funzioni, compresa la mappa del navigatore. Il motore per la versione europea, la 2.0T, è lo stesso quattro cilindri turbo a iniezione diretta della ATS. La potenza è di 276 cavalli a 5500 giri. Ha una buona spinta in basso ma si plafona verso la linea rossa a 6500 giri. La vettura è disponibile a trazione posteriore o a quattro ruote motrici. La due ruote motrici può accelerare da 0 a 100 km/h in 6”6 e raggiungere i 240 km/h quale velocità massima. Il cambio è automatico a sei marce con due paddles al volante per la modalità manuale. Certamente perfettibile, soprattutto dopo l’avvento dei più recenti otto marce, non è prontissimo nelle risposte neppure nella modalità sportiva, alternativa a quella normale e a quella per il cattivo tempo. Sviluppata anch’essa al Nürburgring, la nuova CTS ha un’ottima tenuta di strada e un comportamento rassicurante sia nel misto che in autostrada, dove l’abbiamo provata. Aiutano anche lo sterzo abbastanza preciso e una frenata potente e progressiva anche grazie ai dischi Brembo montati di serie all’anteriore. Il prezzo è stato fissato a partire da 52.687 euro.