Nürburgring - Germania Mégane R.S. 275 Trophy-R, obiettivo: riprendersi il record per le trazioni anteriori al Nürburgring. Per centrarlo, alla Renault Sport non hanno lesinato gli sforzi partendo dalla base della Mégane RS Trophy. Con il motore portato da 265 a 275 cavalli, gran parte dello sviluppo della Mégane R.S. 275 Trophy-R si è concentrato sull’alleggerimento d’insieme. Tra sedili in policarbonato, riduzione del materiale fonoassorbente, configurazione a due soli posti con eliminazione del divano posteriore, batteria agli ioni di litio, scarichi in titanio, cerchi alleggeriti e plancia semplificata senza sistema di aria condizionata, la vettura è dimagrita di 101 kg. La parte meccanica è stata migliorata anche con il contributo dei partner tecnici. La Öhlins ha fornito ammortizzatori con molle specifiche che permettono un abbassamento della carrozzeria di 10 mm mentre il sistema di scarico è stato curato dalla slovena Akrapovic. Certamente fondamentale è anche l’apporto di gomme Michelin Pilot Sport 2 studiate ad hoc e montate su cerchi alleggeriti da 19”, senza dimenticare freni di diametro maggiorato realizzati in acciaio e alluminio. Battezzata Trophy-R, la versione è contraddistinta dal colore bianco della carrozzeria che inalbera fregi rossi dello stesso colore delle ruote. Il tetto è invece nero, a completare una livrea del tutto inedita e senza dubbio aggressiva. Il tentativo di record ha avuto luogo alle 7,15 dello scorso 15 maggio con Laurent Hurgon alla guida. La RS Trophy da 265 cavalli si spinta sino al limite di 8’07”97 e l’obiettivo era di scendere sotto il muro degli 8 minuti. Hurgon ci è riuscito, stabilendo il nuovo record nel tempo di 7’54”36. La Mégane RS Trophy-R sarà venduta in una serie limitata a 250 esemplari, con la possibilità di avere comunque aria condizionata e divano posteriore, come sulle varianti importate in Italia. Il prezzo è ancora da definire.  

Mégane R.S. 275 Trophy-R, la foto gallery