Balocco - Cuneo Fiat Panda Cross, test su strada. L’alto di gamma torna a battezzare la Panda 4x4, inarrestabile Suv compatta che non manca anche in questa ultima edizione di mietere ampi consensi. Torna dunque la versione Cross ad impreziosire la gamma, questa volta puntando su pochi aggiornamenti nel look ed al contrario diversi interventi alla meccanica per valorizzare ulteriormente le qualità off-road del modello. Ma non solo. Esteticamente spiccano i nuovi paraurti con l’anteriore dotato di ampia fascia protettiva inferiore e ganci traino in rosso brillante; inediti pure i gruppi ottici, riviste le barre portatutto, specifici i cerchi in lega da 15” con coperture maggiorate M+S All Seasons 185/65. La vettura non cambia dimensioni ma è rialzata di 9 mm per arrivare ad offrire un’altezza minima da terra di 161 mm; la stessa aspirazione del motore posta a non meno di 70 cm da terra permette di affrontare guadi significativi, il tutto completato dalla pendenza massima superabile pari al 70% con angoli caratteristici più favorevoli rispetto alla 4x4 standard. La trazione integrale a controllo elettronico adotta inoltre un inedito selettore di modalità: Auto, Off-Road e HDC. La seconda, in particolare, blocca la ripartizione al 50-50% tra i due assali ed attiva lo specifico controllo di trazione con funzione ELD (Electronic Locking Differential), che incrementa considerevolmente la motricità proprio quando una o più ruote perdono aderenza. Presente pure la funzione di frenata automatica in discesa (HDC), utile su fondi a scarsa aderenza. Infine, i motori guadagnano 5 cv: il 1.3 diesel sale a 80 cv, lo 0.9 TwinAir Turbo arriva a 90 cv e come in precedenza è l’unico dei due a montare il cambio a sei marce con prima corta. Al volante i cinque cavalli supplementari non sono immediatamente percepibili ma fanno ugualmente piacere: una volta di più, specie il bicilindrico benzina si rivela un’unità azzeccata capace di elasticità e dolcezza. È inoltre migliorata l’insonorizzazione acustica: a 130-140 km orari indicati dalla strumentazione ora il rombo meccanico è quasi del tutto smorzato e si può godere di una valida silenziosità in ottica lunghi viaggi. La guida è quella conosciuta, agile ed intuitiva, mentre l’arredo interno ulteriormente arricchito – con tanto di fascia centrale in inedita tinta ramata con finiture argento per la strumentazione – incrementa il senso dell’accoglienza. La Panda Cross sarà disponibile in sei tinte a partire da settembre con prezzi da 19.460 euro.  

Fiat Panda Cross, test su strada, la foto gallery

Fiat Panda Cross, test su strada, il video