Milano Renault Captur primo test e Project Runway Limited Edition. Il contatto non poteva avvenire che in una delle capitali mondiali della moda. La Captur è uno dei crossover più ammiccanti dell’ultima generazione. Il design è piaciuto, e soprattutto non passa inosservato, con proporzioni originali, ma non appariscenti o barocche. L’occasione è stata quella di provare la Captur diesel con il cambio a doppia frizione, abbinamento principe. Ovvero il 1.5 dCi da 90 cavalli e il cambio robotizzato a doppia frizione EDC. Che sul piccolo benzina da 120 cv non aveva fatto un figurone, un po’ pigro in certe situazioni. Con la coppia del turbodiesel invece (220 Nm a 1750 giri contro 190 a 2.000) la situazione migliore. L’EDC che si aziona con la classica leva, spingendo avanti si scalano e tirando a sé si salgono le 6 marce, rimane istintivo nell’uso, pastoso, non velocissimo. Ma adatto alla francesina che dispone di più progressione rispetto alla versione alimentata a verde. Non per sprintare (171 km/h di velocità massima, 0-100 in 13”5) ma per viaggiare in souplesse. Per il resto le qualità (e non) della crossover d’oltralpe sono note. Il confort di marcia, unito a una buona tenuta di strada e stabilità, le numerose personalizzazioni (18 di colore esterno tra tetto, retrovisori e carrozzeria) i motori, avanzati efficienti, il TCe benzina di 0.9 litri da 90 e 120 cv, il noto diesel. Pure la capacità del bagagliaio (da 377 a 1235 litri) è di livello. Meno lodi per le finiture interne, discrete, ma non all’altezza delle ambizioni, che restano ridimensionate anche da un altro fattore. La Captur, al contrario di altri modelli, è solo a trazione anteriore, quindi meno versatile, almeno sulla carta. Il prezzo, 22.300 euro, non è da saldo. A ottobre arriverà la top di gamma, la Renault Captur Project Runway Limited Edition. Una versione dedicata al mondo fashion, praticamente full optional, il cui prezzo non è ancora stato comunicato. Come si evince dal nome, è ispirata dall’edizione italiana del talent sulla moda condotto dalla ex super modella Eva Herzigova su FoxLive, che ha avuto Trussardi e Ferretti in giuria. La Captur Project Runway Limited Edition  si presenta in un’unica tinta esclusiva rossa e nera, con cerchi da 17” neri, sellerie in pelle/tessuto e con il 1.5 dCi da 90 cv.  Altre dotazioni di serie sono la parking camera e l’Extended Grip. Un plus che aiuta sui percorsi più difficili la tutt’avanti francese. Nella sostanza è un antipattinamento evoluto. Che si attiva manualmente, potendo scegliere tre modalità. Expert, come si evince dal nome con il totale controllo della coppia del conducente, All Road, che lavora in automatico oltre i 40 km/h, e Off Road, che ottimizza risposta di freni della coppia secondo le condizioni di aderenza.

Renault Captur primo test e Project Runway Limited Edition, la foto gallery