Che pesce è l'Audi Q2, il Suv-coupè (così è definito dalla Casa degli Anelli) lanciato con una campagna di comunicazione all’insegna della definizione di “untaggable”, vale a dire: non inquadrabile.

E infatti il Q2, che si inserisce di forza nel segmento B Premium del mercato, è un po’ di tutto: una macchina (lasciateci usare questa parola!) allo stesso tempo piccola e grande, da strada e fuoristrada, ma anche da città, oltre che sportiva ed elegante allo stesso tempo, com’è tradizione della Casa dei quattro anelli.

Con questo sport utility compatto, allestito sul pianale MQB e lungo soltanto 4 metri e 19, ma con un passo di ben 2,60 metri, l’Audi introduce anche un nuovo linguaggio stilistico sulle fiancate, che parte dalla enorme calandra ora a profilo ottagonale e tridimensionale.

I propulsori disponibili sono sei, tre benzina e tre diesel, diremmo paralleli, perché “a coppie” offrono gli stessi tre livelli di potenza: 116, 150 e 190 cavalli, ottenuti con cilindrate e tecnologie differenti.

Si parte dai 116 cavalli, forniti dal classico 1.6 TDI come dal nuovissimo 1.0 TFSI tre cilindri a benzina (che dichiara un consumo di 20 km/litro nel ciclo combinato), con coppie rispettivamente di 250 e di 200 Nm.

I 150 cavalli sono invece offerti dal 2.0 TDI (con 340 Nm di coppia) e dal pepatissimo 1.4 TFSI a 4 cilindri (da 250 Nm) particolarmente attento ai consumi, perché è dotato del sistema COD (cylinder on demand) che disattiva all’occorrenza il secondo e il terzo cilindro. La potenza top la raggiungono l’altro 2.0 TDI, con la rispettabile coppia di 400 Nm, seguito dal benzina 2.0 TFSI con 320 Nm, abbinati entrambi al cambio S Tronic (in opzione sugli altri modelli) e alla trazione Quattro.

Le dotazioni sono quasi infinite, e si possono gestire dal sistema d’infotainment MMI (che visualizza anche le mappe di Google Earth), dall’Audi virtual cockpit e dall’head-up display a richiesta. Di serie l’Audi pre sense front, per riconoscere mediante radar le situazioni di pericolo, mentre a richiesta c’è l’assistente al traffico che, grazie ai sensori ad ultrasuoni e alla telecamera anteriore, può anche frenare e sterzare automaticamente in determinate condizioni di marcia. I prezzi partono da 25.000 euro per le motorizzazioni a benzina e 26.200 per quelle diesel.