Barcellona. Al Salone di Barcellona ha destato curiosità la Concept Car Seat 600 BMS, un accattivante esercizio di design, commemorativo in occasione del 60° anniversario della Seat 600, che ricorre proprio nel 2017. Si tratta di un simpatico tributo al passato, effettuato da Alejandro Mesonero, il chief-designer della Casa spagnola, basato sulla Seat 600D che, negli anni ’60, ebbe un grande successo commerciale nella Spagna franchista. 

Denominata “pelotilla” (che significa pallina) la Seat 600 è stata uno dei modelli più popolari tra quelli che la Casa spagnola costruì su licenza Fiat – che allora era proprietaria della Seat (fin quando l’ingegner Ghidella decise di venderla) assieme all’ente di Stato INI e a alcuni istituti bancari. Da maggio 1957 ad agosto del 1973 fu prodotta in oltre 800mila esemplari con numerose varianti di motore e di carrozzeria.

L’esemplare esposto al Salone catalano è dotata di portiere incernierate e con il tetto in tela decappottabile. Si riconosce per una vernice colorata “grigio chiaro metallizzato” con decalcomanie adesive in colore arancione e un vistoso logo “600”. Questa concept ha le ruote e i freni originali oltre a rivestimenti in pelle con cuciture arancioni, e rifiniture laterali sempre in pelle.