lL Motor Show 2017 scalda già i motori, anche se mancano quasi 4 mesi all’apertura. La rassegna bolognese che unisce esposizione di automobili e corse sui circuiti esterni si terrà dal 2 al 10 dicembre. Protagonista anche il Auto, che nel proprio stand esporrà le 7 auto finaliste del concorso “Auto dell’Anno” nominate pochi giorni prima.

Va dato merito agli organizzatori, Rino Drogo in testa, e al d.g. della Fiera di Bologna, Bruzzone, di continuare a credere in una fiera di automobili in Italia proprio nel momento in cui la tendenza dei Costruttori è quella di allontanarsi dai saloni convenzionali in Europa. Al salone di Francoforte, che si svolgerà in settembre sono per esempio annunciate tantissime defezioni (Fiat, Alfa Romeo e Jeep, tutto il gruppo PSA, Infiniti, Nissan e Renault, Volvo eccetera). Il Motor Show cerca invece con ostinazione e una politica di contenimento dei costi per gli espositori di raggruppare più marchi possibile. E migliorare la performance del 2016 che ha visto presenti in fiera 40 Case auto, il 67% delle automobili sul mercato e 227mila visitatori. L’obiettivo di far meglio del 2016 è concreto perché a 5 mesi dall’evento, le conferme erano già il 60% del mercato.

Per conquistare pubblico e credibilità il Motor Show conferma il suo slogan “Passione a 360 gradi”, che sottolinea bene gli aspetti chiave della rassegna bolognese: mettere l’automobile al centro dell’interesse della gente. Sia dal punto di vista espositivo che spettacolare, sotto forma di gara e eventi nella pista all’aperto. Ma quest’anno ci sarà una maggior apertura alle moto, con presenza anche di costruttori delle due ruote. Tante le gare di auto in programma, gestite in collaborazione con AciSport; tornerà il Memorial Bettega, la sfida di rally su un tracciato misto terra-asfalto, e infine al centro del programma dell’Area 48 ci saranno ancora le corse su pista cui si aggiungerà la novità di una gara del Lamborghini Super Trofeo.

Gli organizzatori hanno confermato anche per il 2017 la caratteristica del “nuovo” Motor Show introdotta nel 2016: un format espositivo analogo per tutte le Case auto: ovvero stand uguali, che mettano in risalto l’automobile e non la coreografia. Fra le novità, un impulso maggiore alle esposizioni di vetture storiche, col padiglione Passione Classica. Sarà realizzato anche un ulteriore padiglione denominato “Passione Classica Mercato” dedicato alla compravendita di auto, moto e ricambi d’epoca. Ci sarà anche l’esibizione delle F1 storiche.

Il prezzo del biglietto resterà quello del 2016: 25 euro nei due week end del 2/3 e 9/10 dicembre, giornate più ricche di eventi agonistici, e prezzi inferiori nei giorni infrasettimanali. In prevendita i biglietti potranno esser acquistati con il 20 per cento di sconto (quindi quello da 25 euro costerà 20 euro).