SsangYong Rexton è un nome che ha avuto un certo successo in Italia a inizio degli anni duemila. La nuova generazione, meno appariscente, ma di sostanza  arriva in Europa, al Salone di Francoforte.

La prima serie, nata nel 2001, portò a una sorta di Rinascimento per il Marchio sudcoreano. La nuova arriverà in concessionaria a ottobre. Al pari degli altri prodotti di SsangYong, è ceritificata dal controllo qualità con i parametri Mercedes.

Sotto il cofano ci sarà il turbodiesel quattro cilindri da 2.2 litri (origine Mercedes) che sul Korando ha 180 cavalli. Di serie a trazione integrale, mentre e cambio automatico a 7 marce, sempre di origine della Stella a tre punte, sarà disponibile come optional.

Offrirà nuove dotazioni tecnologiche tra cui Apple CarPlay e Google Android Auto. Eredita il suo DNA dal Rexton originale con configurazione “body-on-frame”. Ovvero carrozzeria e telaio a longheroni, da vero fuoristrada.

Il nuovo Rexton segue il Tivoli (2015) e XLV (2016). Fedele alla tabella di marcia di aggiungere un nuovo modello ogni anno per i prossimi tre. Tra ci quelli ci sarà una variante pickup derivata da Rexton in arrivo nel 2018. Una gamma di tutta sostanza.