Non è ancora quella RS che tanto starebbe bene sulle proporzioni della berlina compatta. Skoda Scala Monte Carlo è un primo passo verso la sportività completa: look e prestazioni.

Allestimento atteso al debutto al Salone di Francofote, sarà disponibile sul mercato entro fine anno e in abbinamento a tutte le motorizzazioni previste per Scala.

Cosa cambia? Si arricchisce dei particolari di stile tipici delle Skoda Monte Carlo. Dettagli neri sulla carrozzeria, dalla cornice della calandra agli specchietti, dalle minigonne alla scritta Scala sul portellone.

Leggi anche: Scala RS, ibrido sportivo possibile

Logo Monte Carlo, anche. Sui passaruota anteriori. Soprattutto, però, una dotazione di serie composta dal tetto panoramico, fari full led posteriori, cerchi da 17 pollici, a richiesta nella specifica da 18 pollici.

ABITACOLO ALL'INSEGNA DEL BICOLORE

A bordo, poi, l’accostamento rosso-nero è nei tessuti dei sedili, con fianchetti più sagomati per un miglior contenimento del corpo e caratterizzati dai poggiatesta integrati. Particolari ripresi anche sulla cuffia del cambio, in plancia, sulle portiere, come nell’illuminazione d’ambiente. I vetri bruniti fanno anch’essi parte della dotazione standard.

Leggi anche: Skoda Scala, il test della compatta

Skoda Scala, sul mercato italiano, è attualmente disponibile con motori turbo benzina 1.0 da 95 e 115 cavalli e Diesel 1.6 TDI 115 cavalli.