Mercedes-Maybach G 650 Landaulet, "cabrio" alternativa

Il fuoristrada guadagna la configurazione con capote in tessuto, limitata ai sedili posteriori. Il brand Maybach arriva su Classe G

13 febbraio 2017

Landaulet è la Benz 25/45 PS del 1910, poi la 300 d del 1960 e la 600 Pullman del 1964, fino alla Maybach del 2008. Dal Salone di Ginevra (e dal prossimo autunno per i 99 che riusciranno ad averne una) sarà anche Mercedes-Maybach G 650 Landaulet. E' un po' come prendere la meccanica della G500 4x4², gli assi con differenziale a 45 centimetri da terra, allungare il passo e infarcire l'abitacolo del lusso estremo di una Maybach Classe S.

Il risultato è un fuoristrada che rispetto alle versioni "tradizionali" - ammesso che una Gelandewagen possa in qualunque forma rientrare tra le auto normali - sfoggia la capote in tessuto apribile e richiudibile elettricamente esclusivamente per l'area posteriore ed evocativa di una carrozzeria che si avvicina alla cabriolet pur differenziandosi nettamente (i sedili anteriori restano coperti dal tetto classico). Con 5 metri e 34 centimetri di lunghezza, su 3 metri e 42 di passo (più lungo di 57,8 centimetri dalle altre Classe G), c'è spazio per quattro persone. 

Mercedes-Maybach G 650 Landaulet, le foto

Mercedes-Maybach G 650 Landaulet, le foto

La Gelandewagen entra a far parte dell'offerta Maybach e non poteva non seguirne il mantra. Lusso estremo, in configurazione cabriolet, anche se alternativa, visto che la capote elettrica si estende unicamente sui due sedili posteriori. Meccanica da fuoristrada vero, interni da ammiraglia extra-lusso

Guarda la gallery

Con 2 metri e 23 centimetri è poco lontana dall'altezza di Classe G 6x6. I sedili massaggianti e reclinabili, ventilati e con supporto per le gambe integrato, arrivano dall'ammiraglia Maybach-Classe S, rivestiti in pelle designo in due tonalità e tre alternative di abbinamento con la capote, la cui chiusura e apertura è comandata da due pulsanti sul tunnel centrale tra i sedili. Superfluo sottolineare la presenza dei portabicchieri climatizzati, dei tavolini a scomparsa e rivestiti parzialmente in pelle, dei display da 10" dedicati all'infotainment. A richiesta, invece, si potrà avere un divisore in vetro, oscurabile, e a scomparsa.

La sigla G 650 nasconde un V12 biturbo sotto il cofano, nella versione da 630 cavalli  1000 Nm, trasmessi alle quattro ruote - con cerchi da 22 pollici - ricorrendo a tre differenziali singolarmente bloccabili. Responsabile della produzione della Maybach G 650 Landaulet sarà l'impianto Magna Steyr di Graz, nel quale vengono prodotte anche le versioni G63 AMG 6x6 e G500 4x4².

Da quando nel 2008 Maybach è diventato sub-brand di Mercedes, al pari di AMG, due divisioni specializzate rispettivamente sul lusso e le prestazioni, sono 15 mila le auto consegnate ai clienti. La Classe G va ad affiancare un'offerta incentrata interamente sulla gamma Classe S: dalla berlina alla cabrio, fino alla Pullman.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi