La "base" è di per sé unica, o quasi: il suv più veloce al mondo, con i suoi 301 km/h, spinto dal W12 6 litri da 608 cavalli. A rendere ancor più esclusivo Bentley Bentayga arriva la versione Mulliner, impreziosita di particolari unici. La tinta bicolore Duo Tone, in realtà, sarà un optional per l'intera gamma dal mese di aprile, tuttavia è il complesso dei trattamenti proposti a dare pienezza alla realizzazione artigianale. Una separazione non casuale nel passaggio da una colorazione all'altra, Bentayga è stato diviso a metà alla base della linea dei finestrini, il frontale invece stacca cofano motore e calandra dal resto. 

La zona inferiore è in tinta, con l'eccezione della slitta protettiva, la griglia cromata e richiama i cerchi da 22 pollici Paragon a 7 razze, anch'essi specifici per Bentayga Mulliner. Il tema bicolore è ripetuto nell'abitacolo: sedili anteriori e posteriori sono differenziati, al pari del rivestimento sulle portiere e in plancia, con cuciture a contrasto. Un esemplare speciale a Ginevra sarà caratterizzato dall'intarsio sulla fascia davanti al passeggero del Monte Rosa, oltre al quale registrare una particolare sfumatura dell'impiallacciatura dal nero alla radica marrone lucida, Ombré Burr Walnut, transizione che si attua sui pannelli delle portiere anteriori e sul tunnell.

Piccoli particolari ricchi di cura artigianale. L'abitacolo potrà essere ordinato ricorrendo a sette diverse colorazioni, 15 le sfumature invece del My Mood, ovvero, luci ambientali differenziate in ciascun punto dell'auto. Chi siede dietro potrà contare su una bottiglia di champagne sempre fresca con un nuovo vano refrigerato e illuminato, da abbinare ai classici flutes in cristallo.

L'audio Naim da 1.950 watt e 20 altoparlanti, le luci di benvenuto e il riscaldamento da remoto a vettura spenta sono altri particolari di spicco di Bentayga Mulliner, ordinabile - possibilità economiche permettendo - dalla prossima primavera.

LA GAMMA BENTLEY E IL LISTINO PREZZI