i30 Wagon la novità assoluta guardando all'attualità, FE Concept la proiezione al futuro. Hyundai al Salone di Ginevra anticipa i contenuti della prossima generazione di veicoli a fuel cell, destinati a utilizzare un sistema più leggero, potente e compatto di quanto non sia stato su Hyundai ix35 Fuel Cell. FE Concept è laboratorio tecnologico con alcuni contenuti che saranno proposti nel 2018 su un nuovo suv, a cominciare dall'automazione alla guida Hyundai Smart Sense. Il design avveniristico passa dai fari sdoppiati e integrati con la carrozzeria, sia all'anteriore che al posteriore.

Linea di cintura alta e ondulata, fiancata pulita e pochi spigoli, relevati in basso. Anche la linea del tetto sottolinea un certo dinamismo, insieme a sbalzi ridottissimi. Entro il 2020 vedremo 14 modelli a basso impatto ambientale, il che vorrà dire - visto l'orizzonte di breve periodo - anzitutto veicoli ibridi e proposte elettriche. L'evoluzione della fuel cell a idrogeno di Hyundai, giunta alla quarta generazione, segna una riduzione del peso pari al 20% nel confronto con la tecnologia impiegata finora su ix35 FE, efficienza superiore del 10% e una potenza dello stack del 30% più elevata. L'autonomia dichiarata supera gli 800 chilometri.

Hyundai FE Concept integra a bordo anche un monopattino elettrico, alloggiato in uno spazio dedicato nel bagagliaio, dove trovano posto anche dei powerbank pensati per l'utilizzo personale, con ricarica automatica una volta nella loro base. Dal processo di produzione di corrente dall'idrogeno si ottiene acqua e in Hyundai hanno pensato di riutilizzarla in parte per umidificare l'ambiente interno e migliorare il comfort dei passeggeri.

LA GAMMA HYUNDAI E IL LISTINO PREZZI