Ha coppia e cavalli buoni per azzerare una massa imponente, Volkswagen Touareg V8 TDI. Prima uscita pubblica al Salone di Ginevra, da maggio l’inizio della commercializzazione sui mercati europei, dove irromperà con un plurifrazionato diesel che diventa unità di riferimento, per potenza, tra i marchi teutonici, un primato sottolineato da Volkswagen.

Con 421 cavalli e ben 900 Nm di coppia espressi già a 1.000 giri/min e disponibili fino ai 3.250 giri/min, è facile immaginare come la spinta dei turbocompressori del 4 litri TDI (Euro 6d-Temp) riuscirà ad avere la meglio su una stazza impegnativa, da suv di taglia media, ben oltre le 2 tonnellate, soglia già raggiunta dai V6 TDI. Accelera in 4,9 secondi da 0 a 100 orari e la velocità massima è di 250 km/h.

A ridosso del debutto in pubblico, rivela le proprie carte. La presenza di serie delle sospensioni pneumatiche e barre antirollio a controllo elettromeccanico, per la stabilizzazione attiva; dei cerchi da 19 pollici (optional, fino al set da 21”), dei fari matrix led IQ.Light, proseguendo con i sistemi avanzati di assistenza alla guida – traffic jam fino ai 60 orari, Night Vision con rilevazione notturna di pedoni e animali, solo per citarne alcuni – e le finiture curate di interni con inserti in legno e alluminio.

Nuova Touareg, salto di qualità: primo contatto

A richiesta si potrà arricchire la dotazione scegliendo sedute ventilate in pelle e con funzione massaggio, nonché l’Innovision Cockpit, centrale di comando unica, hi-tech, che raggruppa sotto un unico elemento la strumentazione virtuale da 12 pollici e il touchscreen dell’infotainment, da 15 pollici.