Volkswagen ID Life, concept dell'auto del popolo elettrica al Salone di Monaco

La Casa tedesca presenta all'IAA un progetto ambizioso: un'auto elettrica dall'elevata autonomia a prezzo contentuto rivolta a tutti

di Alberto Sabbatini

6 settembre

Un’elettrica da 400 km di autonomia al prezzo di 20.000 euro! È La grande sfida di Volkswagen che cercherà di raggiungere l’obiettivo con la ID Life, presentata in anteprima al Salone di Monaco. La ID Life è l’ultima nata della famiglia ID, le auto elettriche del gruppo basate sulla piattaforma MEB. Ed è stata una delle protagoniste assolute del salone anche se per adesso è soltanto a livello di concept perché l’auto definitiva arriverà soltanto nel 2025.

Volkswagen ID. LIFE, l'elettrica da 20.000 euro

Volkswagen ID. LIFE, l'elettrica da 20.000 euro

Al Salone di Monaco, Volkswagen ha presentato la ID. Life concept che anticipa il modello di serie atteso per il 2025. Progetto ambizioso, punta ad offrire un'utilitaria elettrica con autonomia da 400 km e prezzo d'attacco competitivo

Guarda la gallery

Come è fatta

La ID Life è la più piccola delle elettriche VW; è un’utilitaria di segmento B lunga 4,09 metri (quindi delle dimensioni del Suv T-Cross per intenderci), ha forme se vogliamo un po’ scatolate ma fatte apposta per sfruttare al massimo lo spazio interno. A differenza delle altre elettriche è basata su una versione compatta di piattaforma MEB (chiamata MEB city) e il motore elettrico è collocato davanti invece che al posteriore come sulle altre ID. In questa versione prototipo eran lontano un propulsore elettrico da 174kW, ovvero 234 cavalli ma sarà di sicuro offerta anche con una motorizzazione meno potente. Come tutte le elettriche, la batteria è sotto al pianale e in questi caso ha una capacità massima di 57 kWh sufficienti secondo Volkswagen per garantire un’autonomia di circa 400 km.

Abitacolo minimalista

Rivoluzionari gli interni con design minimalista ed uso di materiali eco. Una plancia in legno con i tasti touch “annegati” nel rivestimento dove si appoggia il telefono, fulcro della vita digitale di bordo. E un unico grande schermo di largo diametro per l’intrattenimento multimediale. A differenza dei concorrenti che stanno puntando tutti su Android Automotive come interfaccia di infotainment, Volkswagen sta mettendo a punto un sistema operativo proprio, denominato VW OS, per gestire la multimedialità di bordo e l’interattività pilota-automobile.

La scommessa: prezzo d'attacco a 20 mila euro

La grande scommessa di Volkswagen con la ID Life è di riuscire a garantire un prezzo d’ingresso non superiore ai 20mila euro, senza contare gli incentivi. Quindi il 50% in meno della ID.3 che parte da circa 34mila euro. L’unica strada secondo Volkswagen – quella di tenere basso il prezzo di entrata – per allargare la platea dei clienti delle auto elettriche che fino ad adesso vengono frenati dagli alti costi di acquisto delle elettriche a parità di dimensioni con le auto a motore tradizionale. Vedremo se Volkswagen vincerà la scommessa. Deve riuscirci visto che, secondo le proprie previsioni, nel 2030 il 70% di tutte le VW vendute in Europa saranno elettriche!

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi