Le auto più rare e costose di Jay Kay, frontman dei Jamiroquai

Le auto più rare e costose di Jay Kay, frontman dei Jamiroquai

La collezione di supercar di Jay Kay dei Jamiroquai: dalla Ferrari LaFerrari alla Aston Martin DB5, le vetture più rare e iconiche del cantante

di Gianluca Guglielmotti

30 giugno

 Ferrari 330 GT Shooting Brake Vignale (1968)

 

Forse il pezzo più raro della collezione, essendo stato prodotto in un solo esemplare: la straordinaria Ferrari 330 GT Shooting Brake fu progettata e costruita su base 330 GT (telaio numero 7963) dalla carrozzeria Vignale nel 1968. L’idea di realizzare una vettura in grado di fondere perfettamente il lusso di una coupé con la praticità di una station wagon fu di Luigi Chinetti Jr, figlio del proprietario dell’unico concessionario del Cavallino Rampante in tutto il Nord America (nel Connecticut). Luigi Chinetti Jr., detto Coco, e l’artista Bob Peak diedero, quindi, vita a una vettura unica, caratterizzata da forme inedite e tinta bicolore verde-oro. Presentata al Salone dell’Automobile di Torino, la splendida one-off riscosse enorme successo di pubblico grazie a linee audaci e tipicamente italiane. Alimentata da un V12 da 4,0 litri e 300 cv di potenza massima l’auto fu, poi, trasportata in Francia e, infine, in Inghilterra. Qui, ovviamente, la attendeva il nuovo proprietario: Jay Kay dei Jamiroquai.

L'articolo continua nella prossima scheda

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi

Auto, copertina del meseAuto, copertina del meseAuto, copertina del mese