Annunciate le novità su base F-150 Raptor, Ford passa alla presentazione delle varianti di Mustang che saranno presenti al SEMA 2106. Tutte generose di cavalli, fino al vertice degli 851 dell'interpretazione firmata VMP Performance. C'è, poi, una rivisitazione importante, quella della Shelby GT350 del 1966, modificata da Revology Cars con dettagli da terzo millennio: navigatore satellitare, media player, riconoscimento vocale fanno parte dell'infotainment Pioneer, strumentazione digitale, luci a led a bordo e per i proiettori anteriori, invece, completano il traghettamento verso il futuro. Non manca l'aria condizionata e i sedili a regolazione elettrica, ventilati e riscaldabili. Tutto accompagnato dal V8 5 litri da 435 cavalli

Sempre V8 e sempre da 5 litri, l'unità sotto al cofano della Mustang VMP Performance. Dei cavalli abbiamo già scritto, resta il dato della coppia motrice: 955 Nm, miracoli del volumetrico insieme alle modifiche al corpo farfallato, allo scarico - con terminali spostati davanti alle ruote posteriori -. Vuol essere un omaggio patriottico all'aeronautica militare statunitense, sottolineata dalla tinta carrozzeria speciale e dalla presenza dei finetrini laterali in Plexiglas.  Sedili Recardo, telecamere per le riprese, cerchi da 19 pollici, dischi forati, cofano motore con vista sul V8 e feritoia di ventilazione completano l'opera.

Trasformazione radicale per Speedkore, che interviene sulla carrozzeria per realizzarne una in fibra di carbonio, completata dal kit aerodinamico composto da diffusore, ala, splitter, minigonne. E' il dettaglio saliente, anche più del motore V8 5 litri portato a 825 cavalli con un compressore volumetrico Whipple. Le cure al set-up prevedono molle Eibach pro, continuando con freni carboceramici e cerchi da 20 pollici. 

Rinuncia al 5 litri per presentarsi con l'EcoBoost 2.3 litri, la Mustang firmata MRT: anche in questo caso, sovralimentazione con volumetrico accanto al turbo, abbinata a una linea di scarico in acciaio e numerosi particolari in carbonio, lasciati con finitura lucida a vista (tetto, spoiler, cover delle aperture sul cofano e splitter). 

Mustang GT, la prova su strada

Su base Mustang Convertible è l'elaborazione Stitchcraft. Il look è spinto, dall'enorme presa sul cofano ai cerchi da 20 pollici, proseguendo con il rollbar fisso dietro i sedili. La tinta non è da meno. Motore 2.3 litri EcoBoost, con intercooler e scarico rivisti.