Svelata allo scorso Salone di Essen, la AMG GT-RSR di Piecha stupisce quanto a potenza ed esclusività del modello. I numerosi rendering diffusi hanno contribuito non poco a stuzzicare la fantasia nell’attesa della presentazione.

A dire il vero il modello originale non è stato modificato profondamente, né tantomeno snaturato. Risalta bene il nuovo splitter e le ampie prese d’aria sul paraurti anteriore mentre in coda spiccano i quattro terminali di scarico circolari raggruppati due a destra e due a sinistra a far da cornice al diffusore posteriore. 

Quest’ultimo ha un nuovo profilo dei deviatori di flusso mentre più in alto è la volta di un mega alettone a fare bella mostra di sé, che contribuisce ad una maggiore deportanza aerodinamica.

Il motore otto cilindri a V 4.0 biturbo è stato sviluppato in cooperazione con i tecnici della Performmaster. Si è passati dai 585 cv originali fino alla soglia dei 612 attuali.

La gommatura prevede pneumatici Yokohama Advan Sport V105 misura 275/35 all’avantreno e 305/30 al retrotreno montati su cerchi rispettivamente da 19 e da 20”. Cronometro alla mano ora occorrono 3”7 per scattare da 0 a 100 km/h mentre la velocità massima si attesta sui 330 km/h.