Iper tuning per la Noveundici. C’è un posto in Germania dove tutte le ciambelle riescono col buco. A Leonberg, in Baviera, Techart riserva amorevoli cure alle Porsche, mixando sapientemente una consistente cavalleria supplementare, affinate doti telaistiche e condendo il tutto con una buona dose di tuning esteriore che non guasta mai.

L'ultima perla è la GT Street R, sviluppata a partire dalla Porsche 911 Turbo e Turbo S, modello 991. Il design esteriore nonché l’aerodinamica si avvantaggiano di alcuni componenti in fibra di carbonio pensati per incrementare la deportanza aerodinamica, misurata in 321 kg alla velocità di 300 km/h nella configurazione “performance”.

Nonsolomoda, tuning d'efficienza. Il paraurti anteriore è dotato di uno spoiler di tipo “attivo” che si regola per migliorare il flusso d’aria necessario per l’impianto di raffreddamento, mentre al posteriore saltano subito all’occhio il grande estrattore, il possente alettone ed il nuovo paraurti dotato di prese d’aria quadruple al centro del quale si trovano i quattro scarichi circolari.

La potenza del flat six è stata innalzata dai 540 cv di serie a ben 640. Chi non ne avesse abbastanza e può attendere qualche mese potrà contare su una versione sviluppata fino a 720 cv, attualmente in fase di collaudo.

Prestazioni. Accelerazione da 0 a 100 km/h in 2”7 e 338 km/h di velocità massima, dovrebbero però essere sufficienti ad accontentare le aspettative anche degli automobilisti più esigenti. Il capitolo interni è stato affrontato in tema racing con sedili sportivi, roll bar, cinture di sicurezza a sei punti e numerosi elementi in pelle e alcantara che riprendono gli abbinamenti cromatici esterni. Tutto per stupire, e ci riesce.