Quattro anni di sviluppo prima di intravedere la luce e prepararsi per un pubblico ristrettissimo di cultori del genere. Tuning anzitutto. Fiat 500 poi. Pogea Racing Ares 500 per "comodità" può leggersi come un progetto di tuning su base 500, in realtà è un oggetto evoluto in ogni area, affinato dal preparatore tedesco con il supporto anche di un ingegnere italiano, Enrico Scaravelli, sul versante della trasmissione. I 410 cavalli, ma ancor più i 445 Nm di coppia (limitati elettronicamente), vengono scaricati sull'asse anteriore, con gli ovvi limiti fisici che ciò comporta. 

Differenziale autobloccante, un cambio manuale rivisto nella lubrificazione, con un radiatore dell'olio dedicato, la scatola rinforzata, al pari di frizione e volano. Dopo 12 mila chilometri di test su strada, Pogea Racing assicura di non aver incontrato alcun problema di affidabilità. Le prestazioni della Ares 500 passano da una velocità massima certificata di 288 km/h e un tempo sullo 0-100 km/h di 4"7. I limiti fisici della trazione anteriore di cui sopra si palesano tutti. Fermarsi in sicurezza è una garanzia che passa dall'impianto frenante con pinze anteriori a 6 pistoncini e dischi da 322 millimetri.

Per arrivare alla formula desiderata, in Pogea hanno sperimentato a lungo sul motore 1.4 litri turbo. Turbocompressore ovviamente più grande, condotti di scarico idem, testata lavorata con macchine a controllo numerico, basamento rinforzato, pistoni forgiati, albero a camme con profili spinti, solo per elencare gli interventi principali. Trovata potenza e coppia, andavano adeguate le esigenze di raffreddamento e lubrificazione, poi l'assetto per tenere in strada tanta esuberanza.

Sospensioni regolabili KW Clubsport, proseguendo con due barre di irrigidimento poste sui duomi anteriori e sull'asse posteriore. Il perfezionamento del set-up ha visto la modifica degli angoli di camber, con ruote da 18 pollici e carreggiata anteriore ampliata di 48 millimetri a completare il quadro.

Esteticamente il kit carrozzeria allargato è proposto in fibra di carbonio o materiale plastico, le aperture sono collocate in funzione delle esigenze di raffreddamento e quelle aerodinamiche. Nell'abitacolo, infine, la plastica della plancia (e non solo) lascia in gran parte spazio al rivestimento in Alcantara, accoppiato a sedili e volante in pelle, i primi con guscio parzialmente in carbonio. Pogea Ares 500 ha un prezzo che parte da 58.950 euro, per quanti avessero già la "base" da trasformare, la 500 Abarth, si parte dai 21.000 euro per gli interventi sul propulsore T-Jet.

LA GAMMA FIAT E IL LISTINO PREZZI