Horror tuning: Lamborghini Espada oltraggiata dai russi

La V12 a quattro posti degli anni Settanta vittima di un pacchiano aggiornamento

di Francesco Forni

11 ottobre 2017

Che il tuning non sia una questione per puristi può essere un concetto condivisibile. Che a volte riesca a dare più pepe a certi modelli, anche. Alcuni casi in ogni modo sono oggettivi. Come quello della Lamborghini Espada elaborata dai russi.

Uno scempio, senza tanti giri di parole. La Lamborghini Espada è stata una V12 per 4 (persone) concepita a fine anni '60. Per certi aspetti non lontana dal concetto della Ferrari FF. Molto affascinante, prodotta in circa 1300 esemplari tra il 1968 e il 1978.

Lamborghini Espada e il tuning assassino russo

Lamborghini Espada e il tuning assassino russo

L'elegante quattro posti col V12 da 350 cv degli anni '70 martoriata da un pacchiano upgrade realizzato da tuner russi che hanno trasformato la vettura disegnata da Gandini in un incubo alla Mad Max.

Guarda la gallery

Dotata anche di stravaganze extralusso per l'epoca come il frigobar o il televisore a bordo, ma capace anche di una potenza fino a 350 cavalli.  Un'automobile molto speciale, disegnata da Bertone grazie alla matita di Marcello Gandini, autore di altri capolavori come la Miura, Countach, la Lancia Stratos o l'Alfa Romeo Montreal. In mezzo a questo parterre de roi la Espada non sfigura.

Anzi, con i decenni sembra avere guadagnato fascino. Ma non è il caso di questo modello. Letteralmente seviziato, all'esterno e all'interno da un pacchiano upgrade. Nei colori e nelle forme. Non c'è praticamente nulla di Lamborghini. La Espada è stata appensantita e resa molto più volgare. Le foto, tra le quali ne abbiamo inserito qualcuna del modello orginale, dicono già tutto: si configura la lesa maestà.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi