Manhart MHX6, esagerazione su misura per Bmw X6

L'esagerata mole di cavalli e coppia sprigionata dal V8 elaborato da Manhart ha il giusto complemento negli interni personalizzati Carlex, tra pelle effetto carbonio e Alcantara

9 aprile 2018

Tanto estrema nel look esterno e nell'elaborazione meccanica, quanto relativamente sobria all'interno. Il tuning Manhart su BMW X6 era come se mancasse di un elemento. Rimedia Carlex Design, che realizza un abitacolo meglio intonato alle velleità del suv, rigorosamente con lavorazioni artigianali. Dalla Germania alla Polonia, il viaggio è breve per trasformare gli interni di MHX6, belva da 823 cavalli e 1.100 Nm, tanti ne sprigiona il V8 4.4 litri biturbo.

Specialista nel cucire addosso soluzioni per l'abitacolo uniche, Carlex gioca con il giallo e il nero su MHX6 e realizza sedili avvolgenti in pelle forata e Alcantara, misti al trattamento simil fibra di carbonio su schienale e seduta, lavorazione della pelle che richiama la fibra vera e propria, distribuita in ampie dosi sulla plancia e i pannelli delle portiere.

Manhart MXH6 interni di sartoria: foto

Manhart MXH6 interni di sartoria: foto

Il tuner polacco, specialista nella realizzazione artigianale di interni, si applica sul super-suv Manhart MXH6, una BMW X6 in grado di sviluppare 823 cavalli dal motore V8 4.4 litri biturbo. Il tocco finale per completare un tuning meno estremo a bordo di quanto non osasse la meccanica e lo stile esterno

Guarda la gallery

Il padiglione è interamente rivestito in Alcantara, con un inserto in pelle gialla, elementi lucidi ripresi sul tunnel e sul volante. Tinte accese e in contrasto con il pacchetto aerodinamico, composto da paraurti, splitter in carbonio, spoiler, diffusore, completati dalle bande dorate. Al non plus ultra dell'elaborazione meccanica ed elettronica, il giusto tocco finale a bordo.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi