In Sudafrica, c'è una BMW M3 cabriolet molto particolare. Non solo presenta modifiche esterne e interne rispetto alla versione base, ma fa a meno del suo motore, il V8 S65. La coupé bavarese è infatti spinta dal F136, il propulsore in dotazione a molti modelli Ferrari e Maserati nati dal 2000 al 2010, tra cui la 430 Scuderia e la 458 Speciale, o la Coupé e la Spyder della Casa del Tridente.

300 CV AD ASPIRAZIONE NATURALE

Si tratta di un motore ad aspirazione naturale che, nella configurazione per Ferrari, presentava un albero motore a croce, lo stesso che è stato inserito sotto il cofano della E92 sudafricana. La potenza erogata è di 300 cv, gestiti dalla trazione posteriore, ma il proprietario dell'auto conta, con le opportune modifiche, di farlo salire fino a 335 cv. In progetto, c'è anche l'intenzione di inserire un paio di turbocompressori.

Lo staff del sito web sudafricano Cars.co.za ha testato la macchina, lasciando sfogare il potente motore, provando un piacere di guida "all'antica", grazie alla trasmissione manuale che caratterizza la motorizzazione.

La vettura è inoltre dotata di un kit widebody Pandem, un sistema di sospensioni pneumatiche autolivellanti, un set di ruote aftermarket e verniciato di un colore grigio direttamente prelevato dai modelli Porsche.

La gamma BMW: consulta il listino completo di Auto!

Photocredits: Cars.co.za