Continua a evolvere le forme del Powerful Elegance, linguaggio stilistico adottato in casa Infiniti per le ultime proposte, concept car con il merito di essersi trasformate in prodotti di serie senza grandi stravolgimenti. Piccole rivisitazioni a elementi estremi, ma l'impianto base di una show car firmata Alfonso Albaisa ha saputo resistere nel passaggio alla linea di produzione. Il prossimo passo vedrà protagonista Infiniti QX Sport Inspiration, suv atteso al debutto al Salone di Pechino, che aprirà le porte il 25 aprile.  Può rappresentare un'anticipazione di un prodotto di taglia medio-grande, possibile rimpiazzo di due prodotti oggi  a presidiare il segmento D ed E dei suv: QX50 e QX70.

Le dimensioni verranno svelate in occasione della presentazione, allora capiremo meglio quale tra i due suv sarà destinato a essere sostituito per primo. Trae forte ispirazione, QX Sport concept, dalle soluzioni anticipate con il bel coupé Infiniti Q60 concept, sportiva da 4 metri e 70 centimetri circa di lunghezza, contraddistinta dal particolare trattamento delle superfici. Su QX Sport Inspiration si ritrovano le forme sinuose, l'alternanza di parti piene con altre scavate, divise da nervature strategiche - quella sul cofano e un'ulteriore dal passaruota anteriore a delineare la fiancata -. Intuizioni consentite da un teaser che regala un primo sguardo sul muso, caratterizzato dalla ormai nota calandra di ampie dimensioni e "sottolineata" dalle superfici della carrozzeria. 

I montanti anteriori avranno un effetto "sospensione" ricavato prevedibilmente adottando una tinta nera a contrasto, apprezzabile, infine, l'integrazione delle telecamere al posto degli specchietti retrovisori: sembrano far parte proprio del montante A, come una naturale appendice. 

Infiniti QX30, arriva in estate: i prezzi