In una parola: estrema. Coupé o Roadster che sia, Audi TT RS riscrive i riferimenti tracciati dalla precedente generazione, sviluppando a fondo il cuore 5 cilindri turbo da 2.5 litri. Sono ben 60 i cavalli extra assicurati dal motore, con un turbocompressore tutto nuovo, attriti interni ridotti, basamento in alluminio più leggero di 18 kg, cuscinetti dell'albero motore assottigliati di 6 millimetri e un albero cavo reso più leggero di 1 kg. Sono gli accorgimenti nascosti che gli amanti della tecnica apprezzeranno, misure da trasformare in prestazioni.

Con 400 cavalli e 480 Nm di coppia, spalmati tra 1.700 e 5.850 giri/min, Audi TT RS coupé accelera da zero a cento in 3"7, due decimi in più per la Roadster e raggiunge i 250 km/h autolimitati (innalzabile a 280). Entrambe assecondate da un cambio S-Tronic 7 marce doppia frizione, caratterizzato da rapporti accorciati nella prima parte della scala e una settima lunga, per favorire i consumi (ammesso che abbiano una qualche importanza per il target a cui si rivolge il modello). Sarà su strada dal prossimo autunno, con prezzi annunciati in 66.400 euro per TT RS coupé e 69.200 euro la roadster, cifre da adeguare poi per il mercato italiano. 

Non è l'unica differenza tra le due varianti di carrozzeria, il listino. C'è anche il fattore-peso a variare: 1.440 kg contro 1.530, chiaramente il rapporto peso-potenza più favorevole è quello della coupé, con 3,6 kg/cv. Tornando alle note più tecniche, il propulsore adotta una pompa dell'acqua a portata variabile, che inibisce il raffreddamento nelle fasi iniziali a motore freddo, per accelerare il riscaldamento del motore. Alzata variabile delle valvole e un doppio sistema di iniezione, con un iniettore nei condotti di aspirazione e uno direttamente in camera di combustione, arricchiscono l'elenco di soluzioni che caratterizzano il 2.5 litri TFSI, sovralimentato da un turbo che opera a 1,35 bar di pressione. E' stato alleggerito di 26 kg rispetto all'unità precedente e con i cavalli extra arriva adesso a un rapporto cavalli-litro di 161,3. 

Passando agli interventi estetici, la personalizzazione del frontale è inequivocabile: single frame con cornice cromata nera, maglie larghe esagonali per la griglia e le aperture laterali. I gruppi ottici anteriori sono offerti di serie con tecnologia led, al pari dei posteriori, restano un optional sia i proiettori Matrix Led che gli esclusivissimi OLED posteriori, caratterizzati da proprietà uniche della tecnologia organica, realizzata ricorrendo a 4 sottilissime lastre sovrapposte, capaci di assicurare luminosità e modellabilità delle forme finora impensabili. 

Al retrotreno trovano spazio anche due terminali di scarico ovali, inseriti ai lati del diffusore. E' una linea di scarico con valvole per modificare la timbrica, elemento sul quale interviene l'Audi Drive Select, insieme alla taratura dello sterzo, la risposta del motore e la rapidità di cambiata, nonché la taratura delle sospensioni. Multilink a quattro leve dietro, ammortizzatori e molle classici, oppure, adattivi e tecnologia magnetoreologica, che varia la densità del liquido all'induzione di una carica elettrica. Altro elemento di spicco nella veste stilistica di Audi TT RS, l'ala posteriore fissa, unitamente ai cerchi da 19 pollici (optional quelli da 20). 

Nuova Audi R8, la prova su strada

Dietro alle ruote, un impianto standard offre pinze a 8 pistoncini all'anteriore e dischi da 370 millimetri di diametro, ventilati e forati. In alternativa si potrà scegliere l'impianto carboceramico. A bordo è il festival dell'alluminio, del carbonio, della pelle, materiali caratteristici per una supersportiva qual è la variante RS della TT. L'Audi Virtual Cockpit da 12,3 pollici si evolve e offre le info RS, ovvero, pressione delle gomme, coppia erogata e forza G sviluppata. Il volante ingloba dua pulsanti sotto le razze, uno per l'avvio-spegnimento del motore, l'altro per gestire l'Audi Drive Select e le quattro modalità di guida. 

Un ultimo particolare che sottolinea l'attenzione al dettaglio è l'integrazione del microfono per il vivavoce nelle cinture di sicurezza su TT RS Roadster. Il comparto multimediale, infine, è completo come su tutte le Audi, offrendo l'Audi Connect con hotspot wifi e utilizzo dell'antenna dell'auto da parte del telefono, solo per citare una delle tante funzioni. 

ABT e la TT speciale per i 100 anni del marchio

Audi TT, arriva anche l'1.8 TFSI