Cupra Leon, non solo ibrido: Sportstourer da 310 cv

Cupra Leon, non solo ibrido: Sportstourer da 310 cv

Cupra porterà Leon in pista nel TCR, su strada quattro diverse soluzioni: ibrido plug-in e tre versioni con motore 2.0 TSI. Cupra Leon Sportstourer è 4Drive

21 febbraio 2020

Dal Garage Cupra, aspettando Formentor e il debutto al Salone di Ginevra, largo a Cupra Leon. “Garage”, nuova struttura e casa del marchio sportivo, impegnato nell’ampliamento di una gamma finora composta esclusivamente da suv.

Cupra Leon: foto

Cupra Leon: foto

Quattro versioni per Cupra Leon, dall'ibrido con 245 cavalli alla Sportstourer da 310 cavalli e motore 2.0. Si amplia l'offerta del marchio sportivo, da Seat Leon a un progetto dai connotati sportivi: l'assetto è adattivo e con altezza da terra ridotta di 25 mm. Le prestazioni migliori appartendono ai 310 cv di Cupra Leon Sportstourer: meno di 5 secondi sullo 0-100 orari e 250 km/h di velocità massima

Guarda la gallery

Versioni di Cupra Leon

Arriva la sportività formato berlina compatta e station wagon, dal progetto Seat Leon si va in una direzione di specializzazione tecnica e ampia offerta di motorizzazioni. Cupra Leon è ibrida plug-in, oppure, “sportività pura” con il motore turbo benzina 2.0 in tre livelli di potenza: 245 cavalli, 300 cavalli, 310 cavalli. Se il primo step replica cavalli (non coppia) dell’ibrido plug-in, l’ultimo è riservato alla carrozzeria Sportstourer.

Una super-wagon, da 250 km/h di velocità massima e un’accelerazione in meno di 5” da 0 a 100 km/h. Al vantaggio garantito dalla cavalleria si somma la presenza delle quattro ruote motrici, 4Drive con differenziale posteriore e frizione multidisco a trasmettere la coppia, posta appena avanti al differenziale.

Con l’eccezione dei 310 cv, 4Drive e Sportstourer, le altre declinazioni di potenza saranno disponibili sia con carrozzeria berlina che sw. Cupra firma il design apportando – al di là di colorazioni opache – particolari color rame, dai loghi alle razze dei cerchi, applicazioni stilistico-aerodinamiche come il finto diffusore posteriore e i profili che richiamano un’ala sul paraurti anteriore.

VIDEO: Teaser Cupra concept

VIDEO: Teaser Cupra concept

Poche immagini, dettagli sfuggenti. Immagini che anticipano un nuovo modello che arriverà a Francoforte. Ecco il concept che Cupra presenterà al prossimo Salone dell'Auto: il prototipo di una vettura ad alte prestazioni spinta, molto probabilmente da un motore elettrico.

Guarda il video

Motori

Non mancano i cerchi aero, da 19 pollici – alternativa ai 18 di serie sulle Cupra Leon da 245 cv –. Il sistema ibrido plug-in si caratterizza per un’autonomia in elettrico di 60 km e una potenza complessiva di 245 cavalli e 400 Nm, ottenuta dalla componente 1.4 TSI da 150 cv e 250 Nm sommata al motore elettrico da 115 cv e batteria da 13 kWh. Stessa potenza, ma 30 Nm di coppia in meno, per Cupra Leon 2.0 TSI.

Ibrida 1.4

Benzina 2.0

Benzina 2.0

Benzina 2.0

Carrozzeria

Berlina/SW

Berlina/SW

Berlina/SW

SW

Potenza

245 cv

245 cv

300 cv

310 cv

Coppia

400 Nm

370 Nm

400 Nm

400 Nm

Trazione

Anteriore

Anteriore

Anteriore

4Drive

Autonomia

60 km EV

Cambio

DSG6

DSG7

DSG7

DSG7

Velocità; 0-100 km/h

250 km/h; <5”

DCC e assetto ribassato

Prestazione che passa da una dinamica di marcia dotata del controllo del telaio di tipo adattivo, il DCC con quattro modalità – Comfort, Sport, Cupra, Individual – a intervenire su motore, cambio, rigidità delle sospensioni, sterzo. Elettronica che opera su un impianto sospensivo con MacPherson anteriore, multilink posteriore, molle e ammortizzatori diversi nella taratura e un’altezza da terra ridotta di 25 e 20 mm, rispettivamente sull’asse anteriore e posteriore.

Seggiolini antiabbandono, online il sito per il bonus da 30 euro

Sport View specifica sul Digital Cockpit

All’interno, la novità proposta da Cupra Leon è nel tasto di selezione delle configurazioni, spostato sotto la razza di sinistra del volante; novità stilistiche – in una tecnica di infotainment e Adas pari pari condivisa con Seat Leon – introdotte non solo nei particolari color rame all’interno, nei sedili sportivi e rivestimenti dedicati, ma anche in una strumentazione digitale con grafica Sport View, che porta in primo piano gli “strumenti” fondamentali della performance: contagiri, potenza erogata, coppia motrice, accelerazione sviluppata e pressione di sovralimentazione.

Con il Digital Cockpit è presente di serie l’infotainment da 10 pollici e la possibilità di app Connect per il controllo di alcune funzioni dell’auto da remoto, via smartphone.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi