Alfa Romeo Tonale è tra i modelli più evocati dell’ultimo anno. Anzi dal marzo 2019: da quando è stata presentata la concept car al Salone di Ginevra.

La presentazione del modello di serie dovrebbe essere negli ultimi mesi di quest’anno, con la produzione già ufficializzata nello stabilimento di Pomigliano d’Arco nel corso del 2021.

Alfa, lo sport city SUV elettrico nel 2022

Lo sviluppo della vettura prosegue: sarà una delle ultime realizzata sotto il controllo quasi totale di FCA prima della fusione con PSA, attesa anch’essa entro il primo trimestre del prossimo anno.

Il SUV del Segmento C del Biscione, chiamato a togliere dall’impasse di mercato il Marchio, ormai con Giulietta prossima al commiato e rimasto con Stelvio e Giulia, è atteso come la manna, o quasi, per invertire una tendenza negativa.

Sarà realizzato, come noto sulla piattaforma small wide di FCA. Quella di Jeep Compass e Renegade: non caso a Ginevra 2019 assieme a Tonale in versione plug-in hybrid c’erano anche le due Jeep in versione PHEV, le attuali 4xe.

Quindi trazione anteriore integrale, motore trasversale (meno nobile, ma concede più spazio interno): la differenza di Tonale, oltre che nello stile, sarà nelle sospensioni MacPherson, anteriori e posteriori.

I powertrain

E ovviamente nei motori. Confermati i 1.6 e 2.0 Diesel, come sulle Jeep, le novità per Alfa saranno nell’arrivo dei motori turbo benzina FireFly 3 e 4 cilindri, che avranno il top di gamma nella versione plug-in ibrida a trazione integrale elettrificata.

La potenza potrebbe arrivare a 250 cavalli, con una capacità degli accumulatori (da circa 11 kWh) in grado di garantire 50 km di autonomia elettrica.

Il prezzo di Tonale? Non sarà lontano dalle Jeep, Marchio premium del Gruppo. Parlando di PHEV, se la  Compass 4Xe First Edition (allestimento ricco) ha un listino da 45.900 euro, il SUV Alfa non sarà molto distante.

Giulia e Stelvio Quadrifoglio 2020, informazioni e prezzo