RS e il V8 TDI, due soluzioni di sportività agli antipodi. Così, ad arricchire l’offerta Q7 e Q8, arriva un tassello annunciato: Audi SQ8 e la gemella SQ7. Un’unica via di interpretare la prestazione, benzina con motore V8 4 litri biturbo, dove SQ sui due suv è sigla che trovi anche declinata con il diesel V8 di pari cubatura e 435 cv.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Cambia tutto, perché la potenza supera la soglia dei 500 cavalli (507) e, con essa, c’è una tonalità allo scarico che solo un plurifrazionato benzina può offrire. A scorrere i numeri delle prestazioni assolute, le differenze sono chiare, tali da avvicinare le V8 TFSI più a RSQ8 da 600 cv che non alla SQ diesel. Scatta in 4”1 sullo zero-cento orari, dove SQ8 diesel impiega 7 decimi in più e la RSQ8 3 decimi in meno.

Motore V8 e non solo

Grazie al cambio Tiptronic 8 marce di serie e la coppia motrice di ben 770 Nm, 30 Nm meno di RSQ8 – a confermare ancor di più quanto in alto si collochi la proposta Audi Sport, i due maxi suv riprendono in 3”8 nel classico 80-120 km/h, beneficiando ovviamente della rapportatura automatica più idonea. La velocità massima è limitata a 250 km/h.

Si potranno guidare, in Italia, dall’ultimo trimestre dell’anno, con caratteristiche tecniche e di stile ad accompagnare la potenza del motore V8 TFSI con disattivazione parziale di 4 cilindri ai carichi ridotti. Un’unità dotata di due turbo del tipo twin-scroll e fasatura variabile sia lato aspirazione che scarico.

Ad esempio, SQ8 sarà proposto con cerchi di diametro fino a 23 pollici, alternativa al set da 21” di serie. Con una massa superiore alle 2,3 tonnellate, per frenare la corsa dei suv è installato un impianto con dischi anteriori da 400 millimetri, a richiesta rimpiazzabili da una specifica carboceramica.

Assetto adattivo di serie

Presupposti base della sportività sono l’assetto con sterzo integrale, ruote posteriori sterzanti controfase di 5° - sotto i 60 km/h – per rendere più agili le manovre, in fase al di sopra dei 60 orari per maggiore stabilità. Standard anche le sospensioni pneumatiche adattive, integrabili da barre stabilizzatrici a controllo attivo. Un attuatore a 48 volt scollega le due semi-barre in rettilineo, per un maggior filtraggio delle asperità, viceversa rende solidali le due parti quando è necessario il massimo controllo del rollio del corpo vettura.

Sfoglia il listino Audi: tutti i modelli sul mercato

Attivi sono anche i supporti del motore, contenuto da un lato utile a isolare l’abitacolo dalle vibrazioni, dall’altro a creare maggior solidità e reattività del gruppo motore-trasmissione. Audi SQ7 e SQ8 sono dotati di trazione quattro permanente, con differenziale posteriore sportivo, a controllo elettronico, tra gli optional.