L’ultima pazza idea in casa Ariel guarda alla Nomad e come renderla, se possibile, ancor più oggetto unico ed estremo. Dispositivi di appagamento personale alla guida, questo sono Ariel Nomad R e le sue simili. La R aggiunge tanto in più all’offerta Nomad “base” e sovralimentata. Se ne realizzeranno appena 5, tutte con una consulenza passo passo di un tecnico Ariel a seguire il processo dall’ordine alla consegna.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Il cuore dell’idea “crossover” Ariel è nel motore, l’utilizzo di un’unità Honda 2 litri tipo K20Z3 sulla quale è stato installato un compressore volumetrico di tipo Eaton e 11 psi di pressione sull’aspirazione. Il risultato sono 340 cavalli e 330 Nm di coppia motrice, oltre 100 cavalli e 90 Nm in più se paragonato con il motore della Nomad 2.4. Il quattro cilindri 2.0 sovralimentato dà seguito a tre lustri di esperienza Ariel sulla Atom.

Cambiate da WRC

Ha soluzioni da rally, come il cambio Sadev 6 marce sequenziale, rinforzato nei semiassi, un’unità da appena 38 kg e installato nella specifica Tarmac. È completato da un differenziale a slittamento limitato ed è dotato di ingranaggi a denti dritti. Per cambiare marcia di opera sull’unica leva alla destra del volante, cambi marcia in salita tirando la leva (40 millesimi di secondo) e in scalata spingendo la leva (50 ms, completo di doppietta).

L’assetto è stato rivisto di conseguenza alle prestazioni superiori, è firmato Bilstein negli ammortizzatori MDS, Eiback nelle molle, schema al quale sono collegati quattro cerchi da 18 pollici.

Sfoglia il listino delle auto nuove: tutti i modelli sul mercato

Le prestazioni velocistiche sono quasi da vera auto da rally, visti i 2”9 per accelerare da 0 a 100 orari, nella specifica di cambio Sadev a rapporti corti, mentre la velocità massima possibile è di 21 8 km/h. Il prezzo per tanta passione ed esclusività è stato fissato in oltre 70 mila euro più tasse.