Dettagli di ispirazione aeronautica, lanciati su Twitter. Così, Pagani, dà appuntamento al 17 dicembre, per “celebrare la velocità dell’aria”. In cantiere c’è Pagani Huayra R, anticipata nei mesi scorsi da un dettaglio, un cerchio, la promessa di un progetto in arrivo con motore V12 aspirato, atteso però a gennaio.

Tweet sufficientemente criptico, non fosse per i dettagli tecnici propri del mondo aeronautico, dal tubo di Pitot utilizzato – anche sulle auto da corsa, Formula 1 in primis – per misurare la pressione dell’aria alla doppia scala a bordo, in nodi e Mach.

Resta ancora tutto da scoprire il contenuto, la tecnica che sta dietro all’oblò che segna 0,10 Mach (66 km/h) e oltre 50 nodi, con un sound all’apparenza lontano da un 12 cilindri aspirato e più simile a un propulsore turbocompresso, sottofondo musicale al teaser.

Una nuova Tricolore?

Come scriveva la grande giallista Agatha Christie: "Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova". In questo caso, il secondo indizio su cosa si appresta a presentare la casa di San Cesario sul Panaro arriva dai social:

E il video pubblicato sul canale Facebook ufficiale di Pagani è molto di più di una coincidenza. Le Frecce Tricolori, la pattugla acrobatica dell'Areonautica Militare Italiana, in passato è stata già celebrata da Horacio, con la serie speciale Zonda Tricolore, tributo agli assi del cielo presentata nel 2010. Ora tocca alla Huayra raccoglierne l'eredità? Staremo a vedere...