Le prime informazioni sono già arrivate, quanto basta per sapere cosa aspettarci: McLaren Artura è la nuova supercar della casa di Woking, un'ibrida ad elevate prestazioni nuovo membro della famiglia Super Series (quella di 720S coupé e spider e di 765LT che abbiamo provato qui) e primo modello a venir presentato sul mercato dopo il pensionamento della gamma Sports Series, che con la 620R vedrà terminare la propria produzione. Per conoscere Artura, McLaren ha dato appuntamento al 16 febbraio in un evento streaming.

PLUG-IN HYBRID DA 600 CV CIRCA

Necessità virtù, dato che la pandemia ha bloccato qualsiasi tentativo di Salone dal vivo. Attraverso internet, quindi, appassionati e addetti ai lavori potranno scoprire tutte le caratteristiche della prima ibrida di serie della storia McLaren, che unisce la spinta del suo V6 endotermico a un motore elettrico, per una potenza stimata intorno ai 600 cavalli e un'autonomia disponibile anche in modalità 100% elettrica, sebbene indiscrezioni indichino come in questo caso sia risicata (poco meno di 30 km).

TELAIO TECNOLOGICO ESCLUSIVO PER LE IBRIDE

L'utilizzo della batteria a zero emissioni ha indotto lo staff di Woking ad alleggerire il più possibile la vettura. La soluzione è stata individuata nella realizzazione di un telaio interamente in fibra di carbonio, ma non uno qualunque, bensì il MCLA (McLaren Carbon Lightweight Architecture), un telaio iper-tecnologico sviluppato esclusivamente per le auto ibride. Una struttura smart e flessibile che verrà utilizzata anche sulle altre super e hypercar ibride che McLaren produrrà.

"Questa nuovissima supercar McLaren è il distillato di tutto ciò che abbiamo creato fino ad oggi - ha dichiarato Mike Flewitt, CEO McLaren -. Questo è un nuovo tipo di auto sportiva McLaren per una nuova era, un modello straordinario per il pilota che offre prestazioni eccezionali e un'autonomia completamente elettrica in grado di coprire la maggior parte dei percorsi urbani. Non vediamo l'ora di mostrarla ai clienti".

McLaren Sabre, la hypercar svela il frontale