Per un 2020 che ha registrato l'incremento di mezzo punto percentuale della quota di mercato Skoda in Europa (5,4% complessivo) c'è un Next Level Skoda che presenta come il marchio affronterà il futuro. Gli investimenti tecnologici nell'arco dei prossimi 5 anni saranno pari a 2,5 miliardi di euro, 1,4 dei quali destinati all'elettrificazione.

L'intenzione è di far parte del piano di ampliamento di prodotto elettrico nel segmento B, delineato da Volkswagen e confermato da Seat, che nel 2025 lancerà la propria utilitaria, dove a Wolfsburg è attesa la ID.1.

Skoda Enyaq coupé all'orizzonte

Thomas Shafer, a.d. Skoda, ha confermato la volontà della casa ceca di proporre un suo modello sviluppato sulla medesima architettura, la MEB d'accesso. Prima, già nel corso del 2021, scopriremo il secondo modello sviluppato sulla "vera" MEB. Dopo Enyaq toccherà alla versione suv-coupé, parallelamente a quanto avverrà con ID.5. L'espansione di prodotto avrà, poi, un ulteriore progetto suv, posizionato nel segmento C, per prezzo e dimensioni. 

Versioni accessibili, si lavora su prezzo e dotazione

Dei tre pilastri che compongono il Next Level Skoda - oltre all'espansione sui mercati emergenti alla ricerca di una crescita nei segmenti da grandi volumi - al primo punto si guarda all'ampliamento dell'offerta "entry level". Skoda proporrà su tutti i modelli attualmente in gamma una versione dai contenuti essenziali, che allarghi la base della clientela. Evidentemente si cerca una riduzione dei prezzi di listino senza sconfinare nel low-cost.

Nuove Skoda 2021: Fabia, Kodiaq e Karoq restyling

Il rinnovamento dell'offerta nei segmenti inferiori passerà dalla presentazione di nuova Skoda Fabia il prossimo maggio, con la versione station wagon Skoda Fabia Combi prevista dal 2023. Il 2021 vedrà il restyling dei suv Skoda Karoq e Skoda Kodiaq.

Superb e Passat gemelle: su strada nel 2023

Spostando l'orizzonte al 2023, a Mlada Boleslav si lavora su una nuova generazione di modelli di segmento superiore, dove nuova Skoda Superb e Volkswagen Passat condivideranno la tecnica e lo stabilimento produttivo di Bratislava. "Stiamo assumendo ulteriori responsabilità per il Gruppo Volkswagen, stiamo sviluppando le future generazioni di Superb e Volkswagen Passat a Mlada Boleslav e verranno prodotte nello stabilimento di Bratislava dal 2023.

Questo libererà capacità produttiva per oltre 150 mila auto Soda nel nostro impianto di Kvasiny e la impiegheremo per incrementare i volumi dei nostri suv più popolari e per la nuova Fabia Combi", ha confermato Schafer.

Ambizione Gigafactory ceca

Terzo pilastro della strategia Next Level Skoda, la strategia sul campo della sostenibilità e diversità. In materia di elettrificazione, oltre al prodotto, c'è lo sviluppo delle Gigafactories che Volkswagen ha in programma di introdurre in Europa. Saranno in totale 6, ciascuna da 40 gWh di produzione annua.

Due sono già state individuate, in Svezia l'impianto Northvolt verrà potenziato dal 2023, Salzgitter in Germania andrà a regime dal 2025. Quanto a Skoda, Schafer ha confermato come "stiamo gettando le fondamenta per guidare la compagnia con successo nel prossimo decennio. Il nostro obiettivo è di emergere, Skoda e la Repubblica Ceca, più forti come sito automobilistico dal radicale processo di trasformazione. Per questo motivo saremmo felici di avere una Gigafactory anche in Repubblica Ceca, in futuro".