Finora l'abbiamo conosciuta come "la Nivus europea", il crossover-coupé che Volkswagen produrrà in Spagna, la cui uscita sul mercato è prevista a inizio 2022. Si chiamerà Volkswagen Taigo. Concetto invariato, dimensioni pure, avrà marginali elementi di stile rivisti, frutto di un allestimento R-Line anticipato dai bozzetti di stile.

Volkswagen, i nuovi modelli 2021: da Porsche a Bugatti

Sarà la proposta sportiveggiante di Volkswagen T-Cross, rispetto alla quale va a modificare il design dal montante centrale procedendo in coda, nella scrittura di un volume che ha nel lunotto inclinato in avanti e ridotto nelle dimensioni il tratto di maggior caratterizzazione in chiave dinamica.

Design, ritocchi in luce

L'allestimento R Line anticipa soluzioni come le luci a led - di serie sin dall'allestimento base - dotate di una fascia luminosa tanto sull'anteriore che al posteriore, proseguendo con paraurti più elaborati nel disegno e nelle applicazioni a contrasto. Diversa è anche la griglia, se paragonato al Nivus già da un anno in vendita in Brasile.

Dimensioni e motori

Il crossover-coupé Taigo avrà dimensioni invariate, che sono poi quelle di T-Cross nelle quote principali, quindi il passo di 2,56 metri e la larghezza di 1,75 metri (T-Roc è sostanzialmente più largo e "premium", a 182 cm). Si riduce sostanzialmente l'altezza complessiva, andrà sui 150 centimetri circa per il diverso andamento della linea del tetto. In lunghezza, invece, è atteso un incremento verso quota 4,25 metri, con proporzioni che nell'insieme saranno più slanciate e fluide nella vista di profilo.

La proposta di motori su Volkswagen Taigo sarà esclusivamente turbo benzina, l'attesa è per i TSI da 1.0 e 1.5 litri, a coprire una gamma di potenze ben articolata viste le declinazioni possibili dell'unità - sia con che senza mild-hybrid -. 

Sarà nel corso dell'estate che Volkswagen ufficializzerà le caratteristiche tecniche e i contenuti presenti sul Taigo.