Mercedes-AMG SL, scocca tutta nuova e multimateriale

Mercedes-AMG SL, scocca tutta nuova e multimateriale

L'ampio utilizzo di alluminio per il telaio spaceframe consente un progetto leggero e molto più rigido rispetto al passato. In meno di tre anni Mercedes-AMG ha tradotto il via libera alla nuova SL 2022 in prodotto di preserie

19 maggio 2021

L'abbiamo vista di traverso, con le proporzioni ben definite, la capote in tessuto e la novità inedita della trazione 4Matic+. Ma, "sotto il vestito" di nuova Mercedes-AMG SL, cosa troveremo? 

Introduce un'architettura sviluppata da zero, senza alcun punto di condivisione con la precedente generazione di SL né tantomeno con la AMG GT Roadster. La scocca è un mix di materiali, tra alluminio prevalente, acciaio nei punti cruciali, magnesio. Materiali lavorati con metodologie differenti, come l'impiego di parti in fusione d'alluminio là dove è necessario poter variare gli spessori e garantire comunque la massima resistnza nei punti di maggior scarico delle forze. 

Il risultato è un progetto del 18% più rigido torsionalmente, il 50% di rigidità in più rilevata in senso trasversale rispetto a Mercedes-AMG GT Roadster e iun valore di +40% nella rigidità longitudinale.

Mercedes SL 2022, i muletti

Mercedes SL 2022, i muletti

Prosegue lo sviluppo della roadster, con una nuova generazione in rampa di lancio a 70 anni dalla 300 SL. Per la prima volta, Mercedes-AMG SL sarà anche 4Matic+, torna ad avere la capote in tessuto e all'interno dichiara una configurazione 2+2 posti

Guarda la gallery

Lo sviluppo

I tecnici Mercedes-AMG in meno di tre anni sono passati dalla fase dell'incarico della progettazione alla realizzazione dei primi esemplari di preserie. Mercedes-AMG SL sarà una 2+2 e, tra gli obiettivi della fase di progettazione, la richiesta ai tecnici di predisporre un'architettura versatile per una potenziale offerta di diversi powertrain, lasciando aperta la porta a un'ibridizzazione futura, ad esempio. 

Il peso della scocca, priva di cofano motore, portiere e bagagliaio, è di appena 270 kg, ottenuti dall'abbinamento di alluminio spaceframe con struttura autoportante a componenti in materiali compositi, passando per il magnesio utilizzato per l'ancoraggio della plancia, fino all'acciaio utilizzato con elementi tubolari nella cornice del parabrezza.

La dinamica di guida

I valori di rigidità prima elencati sono frutto anche di accorgimenti come l'installazione di bracci supplementari, nel sottoscocca in corrispondenza degli assi come nel cofano motore.

Una roadster piacevole da guidare, lussuosa, questo sarà Mercedes-AMG SL 2022, "curata" a tal proposito nell'abbassamento del baricentro attraverso punti di attacco del motore e delle sospensioni collocati più in basso possibile. Detto dei materiali dei quali si compone la scocca, Mercedes ha dettagliato anche le soluzioni di saldatura MIG, al laser, parti rivettate, per mettere insieme la nuova architettura.

 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi