Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Nuova Range Rover 2022, su strada i muletti su MLA

Nuova Range Rover 2022, su strada i muletti su MLA

La nuova architettura porterà un ibrido plug-in evoluto e supporterà anche l'elettrico. I muletti di sviluppo di Range Rover 2022 rivelano le novità stilistiche, pur in una continuità nell'evoluzione 

16 settembre

Il conto alla rovescia è destinato a scadere tra fine anno e i primissimi mesi del 2022, quando le camuffature dei muletti lasceranno spazio alla quinta generazione, a nuova Range Rover.

Un progetto sviluppato su architettura modulare, la MLA, nonché multienergia. È la base tecnica sulla quale Range Rover svilupperà un'offerta con motori termici, un ibrido plug-in evoluto rispetto allo schema P400 attuale - composto dal motore 2 litri turbo benzina più la componente elettrica - e anche una soluzione elettrica a batteria.

Gli avvistamenti durante i test in Spagna, oltre alla variante ibrida plug-in, raccontano in maniera sufficientemente chiara quale direzione seguirà lo sviluppo del design, specialmente al posteriore.

Nuova Range Rover 2022, foto spia

Nuova Range Rover 2022, foto spia

Il paradigma del fuoristrada di lusso, nuova Range Rover, è sul punto di presentare l'ultima generazione. Un'icona che andrà a rinnovarsi a fondo nella tecnica, seguendo un design evolutivo. Sempre riconoscibile al volo, Range Rover 2022 avrà dettagli sostanzialmente ritoccati rispetto al modello attuale

Guarda la gallery

Design, evoluzione necessaria

L'allestimento specifico immortalato su strada ha i contenuti del lusso Vogue o Autobiography, come racconta lo stile dei grandi cerchi da 21 pollici. 

Leggi anche: Defender, novità V8 dedicata a James Bond

Pur muovendosi entro i limiti di una tradizione solida, sulla quale intervenire per processi evolutivi anziché rivoluzionari,  l'impronta di stile è in grado di rinnovare le superfici della carrozzeria, che sarà caratterizzata da fiancate più scolpite. In coda, il portellone conferma l'immancabile ribaltina inferiore nell'apertura sdoppiata. Quanto al design dei gruppi ottici, al posteriore vedremo un'evoluzione marcata, con fari sempre alle estremità ma la concreta chance di un elemento a L rovesciata.

La linea di cintura scolpita andrà a scrivere anche il volume posteriore, alla base del lunotto, nuovamente all'insegna di superfici più muscolose. 

Passo standard e passo lungo, dall'ammiraglia a ruote alte di Land Rover è atteso un ibrido plug-in che potrebbe moltiplicare il numero di motori elettrici, proponendo un secondo MGU per l'asse posteriore. Resterà la vocazione di vero off-roader lussuosissimo, tratto distintivo Range Rover. 

Foto di: Andrea Braccini

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi