Audi urbansphere concept, l'accento è sullo spazio interno

Audi urbansphere concept, l'accento è sullo spazio interno

Il terzo progetto delle visioni Audi sphere dichiara una disponibilità di spazio a bordo senza eguali nella proposta del marchio. Ecco quando svelerà le caratteristiche

12 aprile

Spazio, come nessun'altra Audi finora sulla scena. È il mantra di Audi urbansphere concept, che nasce pensata sulle esigenze di un pubblico cinese, progettata partendo dagli interni piuttosto che dall'"involucro" esterno.

Le caratteristiche del terzo progetto sphere, dopo grandsphere e skysphere, le scopriremo il 19 aprile, quando si farà luce su una silhouette dai tratti monovolume e la cabina a occupare gran parte degli ingombri complessivi.

Interni come uno spazio abitativo

Sbalzo anteriore accorciato, trazione ovviamente elettrica, assistenza alla guida immaginata al livello di automazione completa. Quindi, volante e pedaliera assenti (o retrattili), assolutamente verosimile un ambiente configurabile nella disposizione delle sedute e non necessariamente fronte marcia. 

Sono i primi indizi diffusi da Ingolstadt, insieme all'accento posto sull'abitabilità interna. L'ambiente da salotto ripete quanto proposto su gransphere concept, una visione che ha in sé i prodromi di una futura idea di Audi A8 elettrica.

È presto per dire dove può collocarsi l'idea Audi urbansphere concept. Ritagliata quale terzo spazio abitativo - dopo casa e posto di lavoro - e sui desiderata dei clienti cinesi delle megalopoli (dalla tradizionale, critica, disponibilità di metriquadri sul mercato immobiliare), l'essere urban dovrà riempirsi di numeri e indicazioni, per classificare il concept e dire quale futura proposta del marchio potrà influenzare indirettamente. 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi