Nissan Juke Hybrid Rally Tribute, idea ibrida da rally raid

Nissan Juke Hybrid Rally Tribute, idea ibrida da rally raid

Il motore è quello full hybrid della Juke di serie, installato su un concept che si concretizza e richiama i successi Nissan negli anni Sessanta

18 maggio

Sempre concept, ma con un tasso di realtà diverso rispetto ai rendering celebrativi del successo nell'East African Rally diffusi nel 2021. Allora, 50 anni dal successo della Nissan 240Z, ricordati da Nissan (qui trovi i modelli sul mercato dell'usato) Juke Rally.

Diventa Juke Hybrid Rally Tribute, oggi, per creare una connessione con il suv di serie, stradale, a introdurre la novità della motorizzazione full hybrid sul mercato.

Nissan Juke Hybrid Rally Tribute

Nissan Juke Hybrid Rally Tribute

Non solo rendering ma progetto vero, marciante. Juke Rally Tribute si trasforma e, con il motore full hybrid del suv di serie, fa rivivere il successo della 240Z nel rally East Africa nel 1971

Guarda la gallery

Il sistema full hybrid di Juke

Ricorre allo schema noto in seno all'Alleanza Renault-Nissan, quindi l'abbinamento di un motore elettrico di trazione al motore termico e, soprattutto, l'assenza di qualsiasi frizione, sostituita da un motore elettrico di sincronizzazione. Il cambio, infatti, c'è ed è un quattro marce meccanico, oltre ai due rapporti di sviluppo della trazione elettrica. Spetta all'elettronica gestire le fasi di recupero energetico, trazione dal motore termico ed elettrico, sincronizzazione della velocità dei rapporti del cambio con l'unità termica.

Questo, quel che Nissan Juke Hybrid porta sul mercato, assicurando un importante abbattimento dei consumi, in città accreditati di un -40%.

Rally raid nei colori e nell'assetto di Juke 

Altra cosa è la declinazione Rally, concept con la livrea della Nissan 240Z che ha corso e vinto le prove speciali negli anni Sessanta e Settanta, soprattutto.

Sono le ruote nella misura 265/70 R16, l'assetto rialzato, le protezioni del sottoscocca le modifiche più appariscenti. Non le uniche, vista l'installazione della fanaleria supplemantare, sul cofano motore e al tetto. Per un progetto con l'anima dei rally raid, immancabile l'extra di ruote di scorta. Dove alloggiarle? Via il lunotto, via i sedili posteriori e spazio alle gomm tassellate. L'abitacolo, ovviamente, oltre ai sedili sportivi ha un roll bar di sicurezza.

Altra peculiarità di Nissan Juke Hybrid Rally, l'essere un progetto ibrido alimentato da biocarburanti, benzina fornita da Shell, partner oggi come negli anni Sessanta della vittoria nell'East African Rally.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi