Maserati GranTurismo, dà una scossa al passato tradizionalista

La coupé modenese si presenta in doppia versione, termica ed elettrica, mantenendo inalterato il fascino delle sportive d'altri tempi

di Cesare Cappa

3 ottobre

Un classico sempre di moda. Maserati Granturismo torna sulle scene e lo fa senza stravolgere la propria essenza. Però non c'è vite o bullone che sia in comune con il passato. E sebbene le differenze a livello dimensionale non siano così marcate, il pianale da cui prende forma è inedito e, al momento, esclusivo di questa vettura. Questo perché dopotutto si tratta di un'automobile centrale nell'universo del Tridente. Senza voler fare paragoni tecnici, perché non è ancora il momento opportuno, la Granturismo rappresenta in qualche modo quello che incarna la 911 per Porsche.

Certo la storia della coupé modenese è differente, anche solo per il fatto che questa sia la denominazione più recente. Ma tutto si rifà alla Maserati A6 1500 presentata al Salone di Ginevra del 1947, il cui titolo completo annoverava pure le parole Gran Turismo. Oggi le cose sono cambiate, ma rispetto al capitolo precedente lo stile sembra essersi evoluto invece che diversificato.

Auto nostalgia: Maserati GranTurismo MC, un Tridente che infilza l'anima

Maserati GranTurismo Modena

Maserati GranTurismo Modena

Il Tridente svela la nuova versione d'ingresso della GranTurismo con motore endotermico, la Modena V6 da 490 cavalli

Guarda la gallery

Interni in stile Grecale

La nuova Granturismo si spende come vettura adatta a quattro persone. Sebbene al momento non sia possibile mostrarvi gli interni, che verrano svelati nei prossimi mesi, possiamo dirvi che l'affermazione di cui sopra è valida solo entro certi limiti di statura e corporatura. Certamente la linea bombata del lunotto contribuisce ad alimentare lo spazio di bordo. Quanto al design, vi possiamo giusto raccontare che le similitudini con quello del Suv Grecale sono all'ordine del giorno. Dategli un'occhiata e avrete un'idea tangibile di come sarà l'abitacolo di Maserati Granturismo. C'è un display centrale da 12.3'' e un secondo display, sempre touch, da 8.8'' a cui sono demandati i comandi dei sistemi di servizio (climatizzatore, luci,...). Mentre il quadro strumenti digitale è da 12,2”. Immancabile il Maserati Digital Clock, divenuto il nuovo must della casa modenese, modificabile nella grafica e nelle funzioni. Tutto l'apparato multimediale è presieduto dal sistema MIA, il Maserati Intelligent Assistant, che è stato ottimizzato per GranTurismo.

Il termico non muore mai... si spera!

Maserati Granturismo rimane fedele al suo status e alla sua denominazione, quindi si conferma (anche) a trazione termica. Come noto sotto il cofano non presenzia alcun motore V8, ma il più raffinato e soprattutto più recente tre litri biturbo V6 noto anche come Nettuno. Il motore, simbolo della supersportiva MC20, ha subito una serie di modifiche per assecondare le esigenze di un'auto come Granturismo. Che per quanto sportiva, non è ovviamente altrettanto estrema. Di fatto ripresenta alcune soluzioni già in uso su Grecale e, quindi, ha ad esempio abbandonato il sistema di lubrificazione a carter secco in favore di quello umido. Senza poi contare che eroga qualche cavallo di meno. Anzi, molti meno. Ma abbastanza per soddisfare le bocche più esigenti. Infatti sulla versione di Granturismo denominata Modena sviluppa 490 cavalli e sulla più sportiva Trofeo arriva a quota 550.

Entrambe le versioni sono provviste di trazione integrale e di cambio automatico a 8 rapporti. Lo schema, sebbene abbia tarature e specifiche differenti è equiparabile a quello di Grecale. La Modena è provvista al posteriore di un differenziale autobloccante meccanico a slittamento limitato, mentre lo stesso elemento sulla Trofeo diventa a controllo elettronico. Molle pneumatiche di serie su tutte e due le versioni, così come è identico lo schema sospensivo (valido pure per l'elettrica Folgore): quadrilatero alto all'avantreno con asse di sterzo “semi virtuale” e multilink al retrotreno. E sebbene in casa Maserati sia stata prestata grande attenzione ai materiali, come alluminio e acciai altoresistenziali, l'ago della bilancia segna un peso di poco inferiore ai 1.800 kg (1.795). Va anche detto che questa Granturismo, al di là delle linee filanti, è una vettura imponente, essendo lunga quasi 5 metri. Più della stessa Grecale.

Nuova Maserati Grecale Trofeo: la prova al Balocco

Maserati GranTurismo Trofeo

Maserati GranTurismo Trofeo

La più sportiva tra le versioni endotermiche della nuova Maserati GranTurismo è dotata del V6 Nettuno in versione da 550 cavalli: 60 in più rispetto alla Modena

Guarda la gallery

1 di 2

Avanti
  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi